Innovazione e Prodotti

Pensiline fotovoltaiche «made in Italy» per i parcheggi del Bahrein

Francesco Nariello

Il sistema ideato dall'azienda siciliana Cappello Group scelto da una banca d'affari del Bahrein impegnata nella realizzazione di un centro commerciale

Un prodotto «made in Italy» che ha riscosso un immediato successo all'estero. Si può descrivere così l'exploit del progetto «Sundial», innovativo sistema a pannelli solari integrato in architettura per la realizzazione di pensiline fotovoltaiche green, applicabili a parcheggi auto così come a terminal bus: presentato lo scorso 11 febbraio al Solar Middle East di Dubai - nell'ambito della collettiva italiana organizzata da Ice-Anie - ha subito ricevuto richieste per un'installazione in Bahrein.

Il progetto, presentato dall'azienda siciliana Cappello Group di Ragusa, mette insieme elementi diversi: la tecnologia, brevettata dal gruppo siciliano, dei moduli fotovoltaici a elevate prestazioni energetiche, il sistema di integrazione in architettura «Coversan Faldaunica», e un monolite in acciaio a campata unica, a zero impatto ambientale e dal design ricercato. L'innovatività del prodotto, in particolare, risiede nella forma curvilinea dei pannelli solari, in grado di adattarsi alle forme di strutture (come pensiline) ed edifici (ad esempio, capannoni industriali).

Qualità che hanno fatto in modo che, alla prima presentazione, una banca d'affari del Bahrein abbia subito richiesto la realizzazione delle nuove pensiline fotovoltaiche per la copertura delle aree parcheggio di un centro commerciale di nuova realizzazione. Con un'unica condizione: che i pannelli fotovoltaici fossero di colore rosso (e non nero). «Siamo certamente in grado di aggiungere questa applicazione senza incidere sul rendimento energetico dei pannelli – ha precisato Giorgio Cappello, Ceo della Cappello Group e presidente della Piccola industria di Confindustria Sicilia. –. Se gli ordini confermeranno il successo del progetto, coinvolgeremo diversi giovani nello sviluppo di questa evoluzione della nostra gamma di prodotti».

La commessa dal Bahrein, di cui vanno definiti i dettagli, prevede 10mila pannelli (da 300 W), per una potenza installata totale di 3 MW su una superficie di 20mila metri quadri. «L'applicazione più articolata della struttura, destinata ai terminal bus - fa sapere invece l'azienda -, punta direttamente all'attenzione degli Emirati Arabi e della municipalità di Dubai».


© RIPRODUZIONE RISERVATA