Innovazione e Prodotti

Con BravoBloc il calcestruzzo diventa un sistema modulare

Mila Fiordalisi

Inglobare in un unico blocco di calcestruzzo alleggerito un isolante ad alte prestazioni: questo l'obiettivo alla base della messa a punto di BravoBloc, sistema modulare nato dalla collaborazione fra Italcementi e Sacme, che non solo hanno unito le forze per lo sviluppo della soluzione, ma hanno anche battezzato BravoBloc Srl, società costituita ad hoc per la progettazione, produzione e commercializzazione del prodotto.

In dettaglio, il sistema si compone delle linee Tamponamento (per la realizzazione di muri perimetrali esterni e divisori interni di unità abitative, tramezzature interne termoacustiche e rivestimenti termici) Evolution (muri perimetrali esterni autoportanti e divisori interni di unità abitative autoportanti) e Solai (fondelli termici e predellas autoportanti). I pezzi standard e quelli speciali sono stati progettati per integrarsi e le tre linee di prodotto messe a punto costituiscono un sistema flessibile utilizzabile nell'edilizia residenziale e non solo per la costruzione di nuovi edifici e anche nell'ambito di interventi di recupero, manutenzione e riqualificazione dell'esistente.
Presentato oggi, presso la Scuola Edile Esem di Milano – l'evento è stato accompagnato anche da una prova pratica in cantiere – BravoBloc "mira a dare una risposta concreta alle esigenze dell'intera filiera delle costruzioni che sta vivendo una fase di mercato particolarmente critica", ha sottolineato Stefano Roncan, amministratore di BravoBloc srl.

"Per il progettista – ha spiegato Roncan - BravoBloc è l'occasione di ripensare la propria attività in chiave innovativa, recuperare tempo ed energie a favore della fase creativa e acquisire un più efficace controllo sull'intero processo costruttivo, nella certezza di disporre di un sistema ad elevate prestazioni sotto il profilo della sicurezza, dell'isolamento termo-acustico e dell'efficienza energetica". Benefici si evidenziano anche per le imprese di costruzione: "Hanno l'opportunità di riportare al proprio interno una serie di fasi di cantiere, recuperando marginalità, riducendo drasticamente i costi e i tempi di costruzione e migliorando la sicurezza e l'efficienza gestionale", ha puntualizzato il manager. E last but not least la soluzione rappresenta per il sistema della rivendita "un modo per proporsi in modo nuovo ai propri clienti, massimizzando lo spazio a disposizione nel proprio magazzino, riducendo lo stock di materiali e programmando al meglio gli acquisti, grazie all'offerta di un pacchetto murale completo e certificato a elevate prestazioni", ha aggiunto Roncan.

L'utilizzo del sistema contribuisce infatti al raggiungimento degli standard previsti per la Classe A. E l'edificio, una volta completato, garantisce prestazioni certificate in tema di isolamento termico e acustico e di resistenza alla sollecitazioni meccaniche. Inoltre i blocchi sono a base di materiale ecocompatibile e risultano notevolmente ridotti gli scarti di lavorazione, che essendo completamente riciclabili, possono essere reimpiegati nella produzione di nuovi blocchi. La gestione del cantiere viene poi semplificata e razionalizzata, richiedendo meno materiali da assemblare e riducendo le fasi di lavorazione.

Per diffondere la conoscenza del nuovo prodotto Italcementi e Sacme hanno organizzato un roadshow che farà tappa di qui a settembre in 15 città del nord Italia. Gli incontri di presentazione, realizzati in collaborazione con le Scuole edili e con il patrocinio di associazioni e ordini professionali, avranno un taglio pratico e formativo e tutti gli operatori della filiera edile potranno toccare con mano le possibilità applicative del nuovo sistema.


© RIPRODUZIONE RISERVATA