Innovazione e Prodotti

Domotica, il kit low cost made in Italy che dimezza le bollette

Mila Fiordalisi

Pc e tablet per monitorare i consumi: le start up italiane Spintel e Alioth firmano due soluzioni hi-tech per il risparmio energetico

Gestire e monitorare i consumi energetici domestici, attraverso dispositivi di semplice installazione, low cost e accessibili anche via Internet, per un controllo in tempo reale in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo. È il risparmio energetico la «killer application» della domotica di nuova generazione, quella che oltre a dotare le abitazioni di funzionalità automatizzate viene incontro alle esigenze in termini di costi e di ecosostenibilità facendo leva su soluzioni in grado di modulare i consumi energetici in maniera intelligente.

Il «fenomeno» promette di rivoluzionare le abitudini domestiche e aprire nuovi spazi di mercato. I «big» del settore – dalle società energetiche a quelle che si occupano di sviluppare hardware e software per la building automation – si sono già tutti più o meno attrezzati per cavalcare l'onda. E i riflettori si stanno progressivamente accendendo anche su nuove iniziative imprenditoriali. È già considerata una best practice nazionale - al punto da aggiudicarsi un bando del ministero dello Sviluppo economico per un milione di euro e conquistare il podio nell'ultima edizione della StartCup Calabria – la start up Spintel fondata da Floriano De Rango, ricercatore all'Università della Calabria. Fiore all'occhiello della «collezione» di soluzioni in catalogo è Irc – Intelligent Remote Controller – una piattaforma in grado di «comunicare» con i dispositivi domestici rilevando in tempo reale i consumi elettrici e del gas e, al contempo, di organizzare il funzionamento degli impianti per evitare sprechi e renderli più efficienti sulla base delle personali esigenze. La soluzione rileva tutte le informazioni utili attraverso sensori disseminati negli ambienti e quindi riconosce ad esempio la presenza umana ma anche la temperatura e di conseguenza si «regola» per attivare o disattivare gli impianti. È poi possibile programmare le singole funzioni da remoto, attraverso una normale connessione a Internet utilizzando anche dispositivi quali smartphone e tablet oltre che i pc.

Irc ha debuttato sul mercato lo scorso settembre e Spintel punta a raggiungere il traguardo dei 500 pezzi venduti entro quest'anno. L'azienda è al momento impegnata nel mettere a segno accordi con i produttori energetici e fa sapere di aver già ricevuto numerose richieste da parte di aziende fornitrici di impianti elettrici interessate a rivendere il prodotto per proprio conto. L'obiettivo è di «conquistare» sia il mercato consumer sia quello aziendale, attraverso soluzioni che consentano il monitoraggio e la gestione dei consumi di grandi spazi, come ad esempio sedi di uffici, per abbattere fino al 50% dei costi della bolletta energetica. Per il mercato domestico è stato «confezionato» un kit – in vendita a circa 500 euro – per il monitoraggio dei consumi e presto sarà commercializzata una soluzione che permetterà anche di regolare il funzionamento degli impianti di singoli appartamenti ma anche di interi condomini.
L'edizione romana di Smau – la più importante kermesse dell'Ict italiana – andata in scena il 20 e 21 marzo scorso, è stata occasione per svelare al grande pubblico Infixit, un sistema domotico che fa dialogare la casa con la rete internet. Messo a punto dalla start up milanese Alioth il sistema si installa semplicemente sostituendo una normale placca per l'accensione della luce con una placca «evoluta» che diventa una sorta di telecomando domestico attraverso cui gestire elettrodomestici, impianti di allarme e di diffusione audio-video. Il tutto anche via smartphone. «Abbiamo costituito la start up a dicembre – spiega a «Progetti & Concorsi» il fondatore Marco Tampieri –. E la forza di Infixit sta nella sua semplicità e velocità di installazione: bastano 10 minuti e il sistema è pronto». La piattaforma è totalmente interoperabile, dialoga con impianti e dispositivi di differenti produttori ed è personalizzabile nelle funzionalità. «Rispetto ad altri sistemi, il nostro non impatta sull'appartamento con modifiche strutturali sull'impianto elettrico. Si installa in maniera immediata e proietta l'ambiente nel quale è installato sul web in pochi minuti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA