Innovazione e Prodotti

Giovani architetti italiani in gara per la medaglia d'oro al Solar Decathlon Europe

Mila Fiordalisi

Solar Decathlon Europe, l'Italia conquista un'altra medaglia d'oro. Dopo le due prestigiose medaglie di bronzo in architettura e comunicazione, il team italiano di MED in Italy ha vinto l'oro mondiale nella sfida più ambita del Solar Decathlon Europe 2012: la sostenibilità.

La casa mediterranea del futuro è sul podio e parteciperà al rush finale che vedrà l'assegnazione delle medaglie la sera del 29 settembre. La giuria internazionale ha assegnato il premio a MED in Italy «per la scelta attenta dei materiali naturali, per il risparmio di energia nella produzione e per il riciclo e possibilità di riutilizzo della maggior parte deglielementi». «I materiali naturali e in grandissima parte rinnovabili e riciclabili che compongono MED in Italy - spiegano i progettisti - sono realizzati infatti da produttori e artigiani di tutta Italia: come i materiali del basamento esterno in plastica riciclata e noccioli di olive di Ecoplan dalla Calabria, o le guaine impermeabili in gomma bianca riflettente fatta con la sansa di Derbigum da Bologna. Il prototipo è stato assemblato pressoRubnerhaus in provincia di Bolzano».

L'abitazione "Med in Italy" è in gara con altri 18 progetti di architettura ecosostenibile. La casa in stile mediterraneo che produce tre volte l'energia che consuma - ideata dal team composto dalle Università Roma Tre, Sapienza e Bolzano e dal Fraunhofer Italia - si è subito piazzata fra i primi posti della classifica delle preferenze. Fino al 29 settembre i prototipi in gara si sfideranno in un vero e proprio decathlon "olimpico" attraverso 10 prove che serviranno alla giuria di esperti a determinare il vincitore della kermesse. Anche la community del web può votare il proprio progetto preferito sul sito www.sdeurope.org dove è stato realizzato un contatore dei voti che mostra la classifica in tempo reale.

Med in Italy – a firma degli di architetti Chiara Tonelli e Gabriele Bellingeri, entrambi docenti all'Università Roma Tre - è un'abitazione "avvolta" in un patio realizzato in tessuto naturale e nonostante la "scocca" che rende invisibile la casa dall'esterno, la luminosità della luce naturale è fra i punti di forza del progetto. E se durante il giorno è la luce naturale a "irradiare" gli ambienti, nelle ore notturne la casa è illuminata grazie ai led e all'affresco fotoluminescente, a firma dell'artista Massimo Catalani, che corre lungo una parete di 10 metri ossia per l'intera lunghezza dell'abitazione attraversando tutti i locali. A garantire il fabbisogno energetico è un impianto fotovoltaico in grado di generare circa 11.400 Kw/h di energia. Di questi ne vengono immessi in rete quasi 9.500 Kw/h con un risparmio potenziale in bolletta pari a circa l'84% rispetto alle abitazioni convenzionali. Le piante del giardino che decorano l'abitazione funzionano da termoregolatore della temperatura, contribuendo a mantenere umidità e clima ideale.

I 18 progetti:
ECO Eco Team (Spagna) http://sdeupc.com/eco.html
PATIO 2.12 Andalucia Team (Spagna) http://andaluciateam.org/wp/
CEM' CASA EM MOVIMENTO Cem+Cem- (Portogallo) www.casasemmovimento.com
THE OMOTENASHI HOUSE Chiba University (Giappone) http://sde.chiba-u.jp
CASA PI Universidad de Zaragoza (Spagna) www.unizarcasapi.com
PRISPA Prispa (Romania) www.prispa.org
COUNTER ENTROPY HOUSE Rwth Aachen University (Germania) http://solar.arch.rwth-aachen.de
FOLD Team Dtu (Danimarca) www.solardecathlon.dk
ASTONYSHINE Astonyshine (Francia-Italia) www.astonyshine.com
SUMBIOSI Aquitaine Bordeaux Campus (Francia) www.sumbiosi.com
SML SYSTEM Ceu Team Valencia (Spagna) http://solardecathlon.uch.ceu.es
EKIHOUSE Ehu team (Spagna) www.ekihouse.org
MED IN ITALY Med in Italy (Italia) www.medinitaly.eu
ODOO Odooproject (Ungheria) www.odooproject.com
CANOPEA Rhone Alpes (Francia) www.solardecathlon.fr
EKO HOUSE Team Brasil (Brasile) http://ekobrasil.org
PARA EKOHUSE Tongji Team (Cina) http://solardecathlon2012.tongji.edu.cn
ECOLAR Ecolar (Germania) http://www.sde2012.htwg-konstanz.d


© RIPRODUZIONE RISERVATA