Innovazione e Prodotti

Per Schindler un'altra certificazione green

L'Ad Angelo Fumagalli: «Da tempo perseguiamo una politica particolarmente attenta alla sostenibilità ambientale»

Dopo la certificazione ambientale secondo lo standard Uni En Iso 14001:2004, conseguita alla fine del 2009, Schindler Italia annuncia di aver ottenuto anche la certificazione energetica Uni En Iso 50001:2011. Questo riconoscimento è il risultato del continuo investimento dell'azienda nella propria sede a Concorezzo (MB), così come nelle filiali presenti su tutto il territorio nazionale, per migliorare il risparmio energetico, riducendo le emissioni di CO2 e i consumi di energia elettrica.
«Siamo consapevoli di avere una forte responsabilità ambientale», afferma Angelo Fumagalli, amministratore delegato e direttore generale di Schindler Italia. «Da tempo Schindler Italia persegue una politica particolarmente attenta alla sostenibilità ambientale ed energetica. Oltre a offrire soluzioni di mobilità sicure, affidabili, rispettose dell'ambiente ed energeticamente efficienti, ci impegniamo tutti i giorni a migliorare le nostre performance in tali ambiti in tutte le nostre sedi in Italia».
Nel febbraio 2010, Schindler Italia ha investito un milione e mezzo di euro nell'installazione di pannelli fotovoltaici presso la propria sede centrale a Concorezzo.
I tetti dei vari edifici del complesso aziendale sono stati dotati di pannelli fotovoltaici corrispondenti a una superficie totale di circa 5mila mq. L'impianto ha una potenza di 442 KW
ed è in grado di produrre circa 500mila KWh all'anno, equivalenti a circa il 67% dell'attuale
fabbisogno energetico della Sede (750mila KWh/anno, consumi 2010), garantendo un risparmio medio annuo stimato tra i 70mila e i 75mila euro. Con l'energia prodotta dai pannelli fotovoltaici Schindler è in grado di alimentare l'impianto di illuminazione interna ed esterna, il proprio sistema di condizionamento e di riscaldamento e l'intero parco computer.
Già nel 2009, la società ha effettuato la coibentazione dei muri perimetrali della sede di Concorezzo per un totale di circa 1000mq, al fine di ridurre la dispersione termica.
Nel corso del 2012 verrà effettuata presso la sede aziendale la sostituzione delle attuali lampade al neon fluorescente con altre ad elevata efficienza energetica a LED. Si stima che ciò comporterà un risparmio energetico pari a circa 43mila KWh/anno, vale a dire circa il 5,5% del fabbisogno totale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA