Innovazione e Prodotti

Cementir investe negli impianti 190 milioni

Cementir Italia ha programmato un investimento di 190 milioni sugli impianti di Taranto.
Lo ha annunciato il presidente della società, Mario Ciliberto.
«La metà dei produttori di cemento chiuderà - ha spiegato Ciliberto - e allora lo sforzo che abbiamo fatto è stato quello di vedere quali stabilimenti mantenere e conservare. Ecco quindi la scelta di Taranto dove investiremo 190 milioni per rifare l'impianto di macinazione e costruire un nuovo forno al posto dei tre esistenti, mantenendo invariata la capacità produttiva di un milione e 200mila tonnellate annue di cemento e 800mila tonnellate di clinker». Ciliberto ha aggiunto
che nel 2011 sono stati prodotti 60 milioni di tonnellate di cemento «ma in Italia se ne sono consumati 30 milioni. Nei prossimi anni, invece, la produzione si assesterà in una fascia compresa tra i 25 e i 30 milioni di tonnellate. Non ci sono nuovi stabilimenti da costruire, ma siamo pronti a fare partire a Taranto il nuovo investimento di Cementir non appena avremo la concessione edilizia».
Ciliberto ha sottolineato che il gruppo Cementir Italia «ha un approccio positivo con l'ambiente e sa bene che oggi non si può programmare un investimento che non sia sostenibile dal punto di vista economico e ambientale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA