Lavori Pubblici

Acquedotto Pugliese, record di bandi nel 2019: promosse opere per 647 milioni

Q. E. T.

L'anno scorso sono stati redatti interventi infrastrutturali per 340 milioni e sono in corso progetti per oltre un miliardo

Acquedotto Pugliese ha bandito gare per complessivi 647 milioni di euro. «Record assoluto storico» sottolineano da Palazzo dell'Acqua prima dell'ultimo Cda del 2019. Dei circa 647 milioni, 350 sono stati appaltati per lavori, 122 per servizi e 175 per forniture.
Nel 2019 sono stati redatti interventi infrastrutturali per 340 milioni e sono in corso progetti infrastrutturali per oltre un miliardo. Ammonta a poco più di 400 milioni, invece, il valore totale delle gare bandite per interventi destinati a investimenti. Infine, il valore dei contratti di appalto stipulati è stato di 350 milioni.

«Il 2019 è stato un anno storico - ha detto il presidente di Aqp, Simeone di Cagno Abbrescia -. Sono dei numeri veramente eccezionali. Aqp si dimostra una stazione appaltante primaria a livello del Mezzogiorno d'Italia. Fa particolarmente piacere - ha proseguito - il coinvolgimento dei partner, delle imprese; oltre 1100 iscritte nei ruoli di Acquedotto pugliese. Imprese che partecipano alle gare, che vincono gli appalti e che attivano le opere. Una risposta importantissima, non soltanto per il miglioramento degli impianti e dei servizi alle popolazioni e ai clienti di Acquedotto pugliese, ma è socialmente una grossa pietra miliare della occupazione e del lavoro in momenti particolari come questi in cui il lavoro è una delle problematiche nazionali».

Tra gli obiettivi del 2020 di Aqp, il recupero delle perdite impedendo che ci siano dispersioni nelle reti e la massima attenzione alla problematica dei fanghi. «Da essere un costo e un problema, possono diventare una risorsa», ha concluso di Cagno Abbrescia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA