Lavori Pubblici

«Guarire le infrastrutture italiane»: volontà politica e soluzioni tecniche. Domani convegno a Roma

A.A.

Giornata politica (mattina) e tecnica (pomeriggio) organizzata da Anceferr (costruttori ferroviari), Cifi (ingegneri ferroviari) e Oice

Negli ultimi 20 anni, a fronte dei 170 miliardi di euro spesi per le nuove opere infrastrutturali, per quelle già costruite si è invece investito meno del 10% di tale cifra.
È uno dei dati dai quali partirà Anceferr (costruttori edili ferroviari), che insieme a Cifi (ingegneri ferroviari) e con il patrocinio dell'Oice ha organizzato il convegno «Ambiente Risparmio Sicurezza Sviluppo: guarire le infrastrutture italiane» in programma domani (27 febbraio) a Roma, dalle 9,30 alle 18, Spazio eventi Roma Life Hotel, via Palermo 10 (il programma).

La giornata di studio e proposta, aperta dal presidente di Anceferr, Pino Pisicchio, sarà suddivisa in due sessioni. Alla tavola rotonda del mattino dal titolo: "Infrastrutture: impegni, strategie e investimenti", parteciperanno: Deborah Bergamini (vicepresidente Commissione Trasporti Camera dei Deputati), Stefano Cianciotta (presidente Oni), Maurizio Gentile (AD RFI, presidente CIFI), Eduardo Frosini (vicepresidente Cnr), Edoardo Rixi (viceministro Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti), Gabriele Scicolone (Presidente Oice).

Alla sessione pomeridiana dal titolo: "Infrastrutture: diagnosi e cure, intervengono: Mattia Crespi (Uniroma1), Francesco Focacci (Unibo), Massimo Iorani (Responsabile Direzione Produzione RFI), Gabriele Miceli (Ets-Oice) che introduce e modera, Simone Oppici (Leica Geosystems), Anna Osello (Politecnico Torino).

«Un adeguamento tecnico e funzionale delle manutenzioni ordinarie e straordinarie - spiegano gli organizzatori del convegno - ci consente di affrontare il tema della cura
non come un problema, ma come una risorsa per lo sviluppo economico del nostro Paese e di diffondere una maggiore consapevolezza culturale. Lo scenario, proposto in questa sede attraverso la diagnosi, la progettazione e la realizzazione di soluzioni tecniche volte al ripristino dell'efficienza infrastrutturale, ne suggerisce un'adeguata soluzione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA