Lavori Pubblici

Appalti, la condanna definitiva non impedisce una valutazione positiva della moralità professionale

A cura della redazione PlusPlus24 Diritto

La dichiarata esistenza di precedenti condanne penali passate in giudicato non determina automaticamente l'esclusione dalla gara

Gara - Partecipazione - Obblighi dichiarativi - Moralità professionale - Dichiarazione di numerose condanne penale - Esclusione automatica - Non sussiste - Potere discrezionale della SA - Configurabilità - Valutazione in relazione alla prestazione da affidare in gara. La dichiarata esistenza di precedenti condanne penali passate in giudicato non determina automaticamente l'esclusione dalla gara, essendo invece imprescindibile una puntuale valutazione da parte della stazione appaltante ...


Quotidiano Edilizia e Territorio – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano Edilizia e Territorio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità dell'edilizia, degli appalti, delle infrastrutture, della progettazione architettonica e dell'urbanistica. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei giĆ  in possesso di username e password?