Lavori Pubblici

Imprese cooptate, per la giurisprudenza possono bypassare il rispetto dei requisiti generali

Roberto Mangani

Non sembra esserci motivo che giustifichi questa interpretazione - Ora spetta all'Anac chiarire, con le Linee guida sulla qualificazione

Nell'ambito dei raggruppamenti temporanei le c.d. imprese cooptate, non essendo concorrenti in senso proprio, non devono dimostrare il possesso dei requisiti generali attinenti all'idoneità morale. La norma che disciplina le imprese cooptate – che ha carattere eccezionale e derogatorio – impone infatti il solo possesso di determinati requisiti speciali, che sono quindi gli unici che devono essere dimostrati da tali imprese. Questo ...


Quotidiano Edilizia e Territorio – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano Edilizia e Territorio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità dell'edilizia, degli appalti, delle infrastrutture, della progettazione architettonica e dell'urbanistica. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei giĆ  in possesso di username e password?