Lavori Pubblici

Metropolitane, il Comune di Milano approva il progetto per riavviare i lavori sulla M1

E.T.

Per il prolungamento Sesto-Monza/Bettolle, dopo il fallimento dell'impresa e lo stop ai lavori ora ok alla variante e invio delle carte al Cipe


La giunta del Comune di Milano ha approvato la variante di progetto per il prolungamento della linea metropolitana M1 fino a Monza-Bettola, da Sesto Fs, che prevede un finanziamento di oltre 23,3 milioni di euro per la realizzazione di opere per il contenimento della falda, la bonifica e maggiori costi per espropri.
La variante sarà finanziata con 18 milioni di euro provenienti dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per i quali è già stato avviato l'iter di approvazione del Cipe, più 3,5 milioni divisi tra Comune di Milano e Regione Lombardia e 1,6 milioni tra Comune di Monza e Comune di Sesto San Giovanni. I nuovi stanziamenti si aggiungono ai 120 milioni di euro per il completamento della tratta che sono già stati finanziati.

«È fondamentale -dichiara l'assessore comunale alla Mobilità e Ambiente, Marco Granelli- portare fuori la M1 verso il bacino di Monza e della Brianza. Più trasporto pubblico significa minore congestione nelle città e meno inquinamento».

I lavori di prolungamento della metropolitana rossa sono fermi da alcuni mesi a causa del fallimento dell'impresa che operava sul cantiere. Con l'approvazione della variante e il suo finanziamento potranno riprendere entro la fine dell'anno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA