Lavori Pubblici

Codice appalti alla prova dell'attuazione: focus e testi delle prime linee guida Anac

Q.E.T.

Al traguardo le regole sull'offerta economicamente più vantaggiosa, i servizi di architettura e ingegneria, la direzione lavori, la direzione dell'esecuzione e il responsabile unico del procedimento

L'Autorità Anticorruzione ha approvato le prime indicazioni di regolazione per il mercato, preparate in attuazione del Codice appalti (Dlgs n. 50/2016): cinque delle sette linee guida messe in consultazione a fine aprile, chiusa la valutazione di centinaia di pareri degli addetti ai lavori, sono state messe a disposizione di imprese e stazioni appaltanti. Al traguardo le regole sull'offerta economicamente più vantaggiosa, i servizi di architettura e ingegneria, la direzione lavori, la direzione dell'esecuzione e il responsabile unico del procedimento.

Ancora da approvare gli indirizzi sulle commissioni giudicatrici e le procedure sotto soglia, che dovrebbero arrivare nel giro di pochi giorni. A questi ultimi, nelle prossime settimane, se ne aggiungeranno altri tre, gli ultimi a superare il passaggio obbligato della consultazione. Si tratta delle linee guida sul partenariato pubblico-privato, sugli illeciti professionali e, soprattutto, sul rating di impresa.

Anche le linee guida licenziate ieri non sono peraltro da considerare del tutto definitive. Visto che in due casi - direzione lavori ed esecuzione - dovranno essere adottate dal ministero delle Infrastrutture, con un proprio decreto, dopo aver sentito Consiglio di Stato e Commissioni parlamentari. Anche per le altre tre linee guida l'Anac ha scelto di consultare Palazzo Spada e Camere, chiarendo che «la pubblicazione degli atti definitivi avverrà dopo l'acquisizione dei pareri richiesti».

In questa pagina pubblichiamo i primi approfondimenti e i testi delle linee guida. Il focus sarà aggiornato via via che arriveranno nuovi provvedimenti di attuazione del codice e sarà comunque arricchito con ulteriori approfondimenti dei nostri esperti.

Linee guida approvate

Progettisti, assicurazione contro i rischi professionali al posto dei requisiti di fatturato(di Giuseppe Latour)

Anche il rating di legalità tra i criteri di valutazione delle offerte(di Mauro Salerno)

Al vaglio anche i conflitti di interesse per i direttori dei lavori(di G.La)

Per i lavori complessi un Rup con esperienza da project manager(di Mau.S.)

Line guida ancora in bozza

Ppp, più chiarezza sulla ripartizione dei rischi tra Pa e privati (di Alessandro Arona)

Carenze nell'appalto? Cartellino rosso anche se il «precedente» riguarda un'altra Pa(di Mau.S)

Arriva il rating d'impresa per gli appalti da utilizzare in fase di accesso alle gare(di G.La.)

I testi approvati

Le linee guida sui servizi di ingegneria

Le linee guida sull'offerta economicamente più vantaggiosa

Le linee guida sul direttore dei lavori

Le linee guida sul direttore dell'esecuzione del contratto

Le linee guida sul Responsabile del procedimento


© RIPRODUZIONE RISERVATA