Lavori Pubblici

Istanbul, Astaldi completa i lavori del ponte dei record sul Bosforo

Q.E.T.

I lavori erano stati avviati nel 2013. Il ponte è del tipo ibrido sospeso-strallato, con una larghezza pari a 59 metri e una luce libera di 1,4 chilometri


Completato a Istanbul il terzo ponte sul Bosforo, che unisce Europa e Asia. Lo comunica Astaldi, sottolineando che è stato saldato «l'ultimo "concio chiave" di chiusura dell'impalcato, dopo aver avviato le opere di costruzione nel 2013». È il ponte dei primati: unico ponte sospeso al mondo «a ospitare un'autostrada a otto corsie separate da due linee ferroviarie, tutte allo stesso livello; il più largo ponte sospeso al mondo; il ponte sospeso con le più alte torri a forma di A del mondo».

Il ponte, spiega la società, «è del tipo ibrido sospeso-strallato, con una larghezza pari a 59 metri e una luce libera di 1,4 chilometri, l'equivalente di 11 campi da calcio messi in fila». Inoltre, «ha due torri di altezza pari a 322 metri, più alte della torre Eiffel (alta 300 metri)». È parte di un progetto più ampio, The northern Marmara highway project, «che prevede nel complesso la realizzazione di circa 190 chilometri di autostrada a otto corsie». I lavori sono realizzati con la formula del Bot (build-operate-transfer) e prevedono un investimento totale di oltre 3 miliardi di dollari, finanziato su base project finance.

Astaldi è presente in Turchia dagli anni '80, dove ha realizzato una tratta dell'autostrada dell'Anatolia (116 chilometri, tra Gumusova e Gerede), la metropolitana di Istanbul (26 chilometri e 16 stazioni, inaugurata ad agosto 2012), lo scalo internazionale dell'aeroporto di Milas-Bodrum (costruito in 15 mesi e gestito fino a ottobre 2015) e l'Halic Bridge di Istanbul. A oggi, il gruppo italiano è impegnato nel completamento degli oltre 400 chilometri dell'autostrada Gebze-Orhangazi-Izmir e dell'Etlik integrated health campus di Ankara, uno dei più grandi complessi sanitari in costruzione in Europa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA