Lavori Pubblici

Metro C Roma, dopo lo sblocco dei pagamenti le imprese annunciano la ripresa dei lavori

A.A.

Il general contractor: «Restiamo però creditrici per 200 milioni e senza un cambio di rotta sarà impossibile completare l'opera»

Il Consiglio di amministrazione di Metro C Spa, general contractor del progetto, «ha preso atto il 1° marzo dell'impegno recentemente assunto da Roma Metropolitane e dall'Amministrazione Comunale di corrispondere parte degli importi da tempo dovuti per lavori regolarmente eseguiti e mai pagati e del correlato loro riconoscimento del grave inadempimento maturato» (si veda il servizio).
«Metro C - prosegue il comunicato - ha quindi responsabilmente deciso, nell'interesse della Città, di riprendere i lavori legittimamente sospesi nel dicembre scorso, nonostante risulti ancora creditrice di Roma Metropolitane per oltre 200 milioni di euro».
«È però evidente - aggiungono le imprese - che senza un radicale cambio di rotta da parte dell'Amministrazione con l'assunzione di decisioni tempestive ed efficaci, sarà impossibile che l'Opera possa essere utilmente condotta a compimento nonostante gli sforzi e l'impegno del Contraente Generale, sul cui trasparente comportamento nessuno ha mai potuto sollevare contestazioni. Anche per tali ragioni Metro C reagirà con fermezza in ogni sede giudiziaria per la tutela della propria onorabilità e della propria immagine».


© RIPRODUZIONE RISERVATA