Lavori Pubblici

Congiuntura, a ottobre l'attività nei cantieri diminuisce ancora: -0,2% su settembre (-3,8% in un anno)

Massimo Frontera

Prosegue il calo congiunturale della produzione edilizia: è il terzo consecutivo e il settimo dall'inizio dell'anno

Il settore delle costruzioni non riesce ancora a rialzare la testa. A ottobre 2015 l'indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni ha fatto segnare una flessione dello 0,2% rispetto a settembre 2015 e uno calo del 3,8% rispetto a ottobre 2014 (dato corretto per gli effetti del calendario) . Lo dice l'Istat nell'ultimo rapporto sulla produzione nelle costruzioni pubblicato lo scorso venerdì 18 novembre .

Se si guarda agli scostamenti congiunturali mensili dall'inizio del 2015 la flessione di ottobre rappresenta il terzo calo consecutivo e il settimo da gennaio. Se invece si guarda al calo tendenziale, la diminuzione di ottobre è la decima consecutiva e la terza più pesante di tutto l'anno, dopo i picchi negativi registrati a marzo (-4,4%) e agosto (-4,0%). «I dati più recenti - commenta l'istituto di statistica - confermano quindi una situazione di persistente debolezza dei livelli di attività del settore».

SCARICA IL TESTO - IL COMUNICATO DELL'ISTAT
Nella media del trimestre agosto-ottobre 2015 l'indice è diminuito dello 0,7% rispetto ai tre mesi precedenti. Nella media dei primi dieci mesi dell'anno l'indice è diminuito del 2,6% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.
A ottobre 2015, aggiunge l'Istat, l'indice grezzo ha segnato un calo tendenziale del 7,1% rispetto allo stesso mese del 2014. E nella media del periodo gennaio-ottobre 2015
l'indice è sceso del 2,3% rispetto allo stesso periodo dell'anno prima.

L'Istat avverte anche che - a partire dalla rilevazione di ottobre 2015 - «è stata operata una revisione retrospettiva degli indici».


© RIPRODUZIONE RISERVATA