Lavori Pubblici

Ingegneri e architetti: il Dm parametri va interpretato con «accorgimenti» per ottenere il congruo compenso

Giuseppe Latour

È la conclusione più interessante del documento licenziato dai Consigli nazionali di ingegneri e architetti per chiarire le questioni applicative relative ai piani urbanistici più controverse che riguardano il decreto ministeriale n. 143/2013

Il Dm parametri, in materia di piani urbanistici, non va interpretato alla lettera. Servono almeno un paio di accorgimenti, che consentano di arrivare a determinare un compenso congruo per i professionisti. È la conclusione più interessante alla quale giunge il nuovo documento licenziato dai Consigli nazionali di ...


Quotidiano Edilizia e Territorio – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano Edilizia e Territorio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità dell'edilizia, degli appalti, delle infrastrutture, della progettazione architettonica e dell'urbanistica. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei giĆ  in possesso di username e password?