Innovazione e Prodotti

La “talpa” si fa mini: Herrenknecht applica la tecnologia delle Tbm alla posa trenchless

Massimo Frontera

Premiata al Bauma l’innovazione dell’azienda tedesca per realizzare reti interrate su lunghe distanze

Si chiama “E-Power Pipe” ed è la nuova tecnologia brevettata dall’azienda tedesca Herrenknecht, specializzata nella realizzazione di Tunnel boring machine (Tbm), cioè le grandi talpe utilizzate per realizzare infrastrutture lineari in sotterranea o nei tratti che richiedono la perforazione di montagne. La novità - premiata alla fiera specializzata Bauma - si propone come alternativa allo scavo tradizionale nei casi in cui è necessario posare cavi o conduttore su lunghe distanze (oltre un km) tra i 2 e i 4 metri sotto il livello del suolo.

Il vantaggio consiste appunto nell’evitare di scavare trincee, grazie alla possibilità di effettuare lo scavo e la posa interrata guidando la mini-talpa da remoto. Il sistema replica, in piccola scala, le maxi-talpe usate per realizzare le metropolitane. La macchina viene calata nel pozzo del cantiere di testa e da lì prosegue, con successive spinte fino a destinazione, aggiungendo elementi.

La fresa di testa (AVNS350XB) ha un diametro di poco più mezzo metro (50,5 cm) ed è completamente telecomandata. Nel cantiere pilota è stato possibile ottenere un avanzamento di 184 metri al giorno di scavo. Il progetto di ricerca che ha portato al brevetto, informa la società, ha beneficiato di un finanziamento pubblico ed è stato realizzato da Herrenknecht con le aziende Amprion GmbH e con RWTH Aachen.

Il business di Herrenknecht sembra assicurato dalla necessità, da parte del governo tedesco, di sviluppare e potenziare la rete elettrica ad alta tensione interrata per un investimento stimato di 50 miliardi di euro per complessivo di 5.450 km.


© RIPRODUZIONE RISERVATA