Innovazione e Prodotti

Gestione intelligente del territorio (agricolo), al via il progetto per l’app «LandSupport»

M.Fr.

Il programma di ricerca europeo, coordinato dall’Italia, utilizza la digitalizzazione a supporto delle scelte sulla gestione dei suoli

Si chiama LandSupport ed è un progetto internazionale per realizzare un’app a supporto alle decisioni in ambito territoriale, a piccola e grande scala. Uno strumento in grado di fornire, rapidamente e con facilità, analisi ed elaborazioni a supporto delle scelte da parte di chi ha un ruolo di decisore nel governo del territorio: autorità, pianificatori territoriali, agricoltori, proprietari boschivi.

Il progetto di ricerca è stato finanziato dalla Comunità europea nell’ambito del programma Horizon 2020. L’applicazione sarà sviluppata e implementata nell'arco di 3 anni e mezzo, al termine di un lavoro che coinvolge 19 partner. L’Italia è rappresentata da Cnr, Ispra, Università Statale di Milano e Regione Campania. Gli altri partner sono Austria, Ungheria, Spagna, Germania, Slovenia, Belgio, Francia, Libano e Malesia. Il coordinamento è del Crisp, il Centro di ricerca interdipartimentale dell'Università di Napoli Federico II.

Concretamente, l'applicazione mette a sistema numerosi indicatori di analisi del territorio e del suolo (ad esempio la piovosità, la quantità di acqua assorbita dal suolo, l'erosione del suolo, le condizioni climatiche, le emissioni) permettendo agli utenti di disporre di dati e informazioni aggiornati in tempo reale. Gli utenti saranno in grado di delimitare porzioni molto dettagliate di territorio, ma potranno anche interagire a una scala territoriale più ampia a livello europeo. Le informazioni rielaborate dagli utenti non saranno statiche: la grande innovazione della piattaforma sta proprio nella sua capacità di interazione, analisi e rielaborazione funzionali alle richieste dell'utente.


© RIPRODUZIONE RISERVATA