Innovazione e Prodotti

La smart city in un giardino: il 16 aprile Brera si sperimenta la domotica di Eni gas e luce con Hive

Massimo Frontera

L'esposizione - realizzata da SoS-School of Soustainability con la supervisione di Mario Cucinella - resterà aperta fino a 28 aprile

Tutto pronto per il taglio del nastro, il 16 aprile presso l'orto botanico di Brera, di "smarTown", l'esposizione ideata dai giovani professionisti di SOS - School of Sustainability , l'accademia per architetti e ingegneri laureati promossa dello studio Mario Cucinella Architects.
L'iniziativa parte in contemporanea al Fuorisalone e alla Design Week di Milano, ma resta aperta fino al 28 aprile prossimo. A promuoverla sono Eni gas e luce insieme alla società inglese Centrica Hive, che hanno voluto partecipare al Fuorisalone realizzando una sorta di catalogo - ben nascosto nella forma dell'esposizione interattiva - delle soluzioni per la smart home nate dalla partnership siglata tra le due società nel novembre scorso. Da qui l'incarico alla School of Sustainability di trovare la migliore idea per l'allestimento, che ha avuto la supervisione dello studio di Mario Cucinella, presente nella giornata inaugurale.

La mostra si compone di 700 case in miniatura occuperanno l'intera superficie dell'orto botanico. Queste casette, realizzate in plexiglass traslucido e appoggiate su steli a diverse altezze, raffigurano varie situazioni di vita quotidiana che renderanno visibile l'impatto - ovviamente positivo - della domotica sulla vita di tutti i giorni, sulla scala domestica, condominiale e urbana.
In questo senso, l'area dell'orto botanico rappresenta una vera città in miniatura, dove sperimentare le comodità e l'impatto dell'home living "smart".
«Queste casette - racconta Andrea Rossi, responsabile del dipartimento di ricerca e sviluppo di Mca e uno dei "track leader" dell'accademia SoS - sono come degli "snapshot" della nostra vita dentro le smart home: scene di vita quotidiane in cui si vede in cosa la smart home aiuta la nostra vita, attraverso miglioramenti funzionali, e come influisce più in generale sulla comodità del nostro stile di vita e sulla smart city».
«Alcune di queste soluzioni - prosegue Rossi - sono veramente semplici, come il termostato che si connette al telefono, o la lampadina con connessione wireless, oppure ancora una webcam per vedere sempre quello che succede a casa. Tutte queste soluzioni, hanno bisogno ovviamente dell'impianto elettrico esistente e della connessione internet. Tutto si comanda con la app sviluppata da Eni gas e luce con Hive».

La maggior parte delle casette ha una dimensione di 20x22 cm. E ci sono 33 casette più grandi (30x33 cm) che sono quelle più "smart", cioè che mettono in evidenza le soluzioni di Eni-Hive. Le casette declineranno in vario modo le quattro categorie di casa tradizionale, casa innovativa, ufficio tradizionale, ufficio innovativo. «La quota di case è del 55%, di cui 10% innovative; il resto del 35% è di uffici. La quota tra case e uffici è stata scelta sulla base di una mappa di Milano, come risulta da una ricerca su dati Istat», riferisce Rossi. Il consumo di energia sarà visibile anche con un colpo d'occhio unico, perché la quota di uffici è più luminoso di giorno, mentre per le case è il contrario.

«Sullo sfondo della città simboleggiata dalla casette abbiamo realizzato uno skyline urbano con dei profili specchiati, che dà l'illusione di raddoppiare lo spazio dell'orto botanico. Il lato posteriore è quello informativo, con delle infografiche e un sistema di quinte, una delle quali offre la possibilità di interagire con il giardino».
«Queste casette sono come degli "snapshot" della vita all'interno delle smart home: scene di vita quotidiane in cui si vede in cosa la smart home aiuta la nostra vita, attraverso miglioramenti funzionali, e come influisce più in generale sulla comodità del nostro stile di vita e anche sul miglioramento della smart city».

Oltre all'esposizione di Brera, sarà aperto anche un temporary store, in viale Buenos Aires, con i prodotti acquistabili. Inoltre, a Milano, nel cortile della Statale, sarà presente un teaser di rimando a Brera: una "fetta" di orto botanico con casette e aiuola di 3 metri per 3, con un fondo specchiato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA