Innovazione e Prodotti

Materiali, Fercam trasporta in Algeria il più alto forno verticale per calce del continente

Q.E.T.

L'impianto a pieno regime avrà una capacità produttiva di 600 tonnellate di calce al giorno, destinata principalmente al mercato edilizio algerino

Sorge nei pressi di Algeri il nuovo forno per calce, della società algerina BMSD, alto 60 metri e realizzato per l'80% con know how e componentistica italiana. Le 15 aziende fornitrici italiane, specializzate nella realizzazione di questi forni e site in Veneto, Emilia, Lombardia e Piemonte, negli scorsi mesi hanno prodotto materiale per complessivamente 80 container, che Fercam ha prelevato presso i loro siti produttivi e trasferito al porto di Genova, da dove via mare, sono partiti con destinazione Algeri.

Contemporaneamente, sempre via mare, Fercam ha trasportato dalla Malesia 11 container contenenti la restante componentistica necessaria per la realizzazione del forno, che dopo 28 giorni di navigazione via Barcellona è giunta ad Algeri.
La realizzazione e il montaggio della struttura in acciaio sono stati eseguiti in loco per 6 mesi da una squadra operativa totalmente composta da personale italiano, cosi come la parte ingegneristica e di supervisione sono stati seguiti da tecnici italiani.

Oltre a essere il più alto forno verticale sul continente africano è anche uno dei più alti al mondo e a pieno regime avrà una capacità produttiva di 600 tonnellate di calce al giorno, destinata principalmente al mercato edilizio algerino.

Il gruppo industriale algerino BMSD opera nella produzione e commercializzazione di materiale da costruzione, quali mattoni e calce; è attivo anche nel campo dell'hospitality, distribuzione di acque minerali e nel settore immobiliare e da diversi anni si serve dei nostri servizi trasportistici.

«Settimanalmente, oltre alla componentistica per questo forno, trasportiamo per questo cliente via mare materie prime e spesso anche ricambistica per i loro impianti di imbottigliamento dell'acqua», afferma Farid Selmoune, Air&Ocean Network Director in FERCAM, «e ciò che più ci ha dato soddisfazione è che negli 11 mesi, nonostante varie difficoltà burocratiche, siamo sempre riusciti a rispettare le esigenze tempistiche dei nostri clienti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA