Innovazione e Prodotti

Dai pannelli anti-muffa alle tegole fotovoltaiche: le novità in vetrina alla fiera CasaClima di Bolzano

Maria Chiara Voci

Si è conclusa l'undicesima edizione delle fiera dedicata alle soluzioni costruttive per il risparmio energetico: bilancio e novità

Sistemi di ventilazione meccanica controllata a scomparsa nei muri esterni; tegole che integrano all'interno un pannello fotovoltaico; portoncini di ingresso con un'anima coibentata, per non disperdere i benefici del cappotto. Nuovissime caldaie o scaldabagni che, oltre a essere sostenibili, hanno anche un design accattivante; pannelli in grado di contrastare umidità e muffe; docce che recuperano il calore delle acque di scarico. Soprattutto, protagonisti assoluti, i sistemi di costruzione e di isolamento in legno o in altri materiali sostenibili, dal sughero all'argilla, per una casa che punta al risparmio energetico, ma anche al comfort e a un ritorno alle materie prima della natura.

Si è conclusa, domenica, negli spazi di Fiera Bolzano l'undicesima edizione di Klimahouse, appuntamento internazionale di riferimento per la bioedilizia, che quest'anno ha richiamato 37.500 visitatori, 1.500 partecipanti ai forum tematici e 330 partecipanti per i 14 enertour guidati. Il prossimo evento in calendario per il programma annuale di Klimahouse è il format di Firenze, dal 1 al 3 aprile: durante la kermesse, è arrivato inoltre l'annuncio di un nuovo evento territoriale (in Sicilia, il prossimo 28 e 29 ottobre) e di un prossimo sbarco in Cina (in collaborazione con Messe Frankfurt all'Ish China di fine maggio a Pechino). Ma, soprattutto, sotto i riflettori della Fiera, per quattro giorni sono state le tante novità presentate dai 465 espositori (70 le aziende che hanno chiesto uno spazio, ma sono rimaste in lista di attesa).

«Occorre spingere sul tema della maggiore salubrità della casa. Questo è l'obiettivo per il 2016 e il 2017», spiegano gli addetti di Naturalia-Bau, azienda di Merano, da oltre 23 anni sul mercato. Fra le novità proposte in fiera, spiccano - non a caso - soluzioni come i pannelli di rivestimento Muffaway, in grado di contrastare condizioni interne di umidità. L'impresa, inoltre, ha lanciato Pavaroom, un innovativo pannello per la finitura degli interni in fibra di legno, leggerissimo e facile da trasportare e montare, alternativo al tradizionale cartongesso. Punta sulla massima naturalezza dei materiali anche Imola Legno, che in fiera ha presentato il legno di pino Accoya, brevettato per garantire una durabilità pari a quello del duro legno tropicale, grazie a un trattamento a base di aceto, che lo rende estremamente resistente, anche per l'applicazione in esterno, oltre a essere al 100% naturale.

Fanti Legnami, di Malosco, in provincia di Trento, propone invece un legno certificato e armato su brevetto Armalam, ottenuto con l'inserimento di una o più barre di acciaio senza l'uso di colle sintetiche. Fra i prodotti per l'isolamento, spicca la soluzione di Nesocell, impresa nata come startup del Politecnico di Torino e oggi diventata una Spa, che ha brevettato un isolante termico e acustico in cellulosa, che utilizza scarti di raffinazione della cellulosa di cartiera.

Passando dal legno al laterizio, Wienerberger, nata nel 1819 a Vienna e oggi numero uno nella produzione di tegole in cotto e di mattoni faccia a vista sul mercato europeo, ha lanciato a Bolzano in anteprima nazionale il nuovo laterizio da tamponamento Porotherm Bio Plan 45 T - 0,09, ideale per costruire edifici a basso consumo energetico grazie a un elevato potere di isolamento termico e acustico, un'elevata traspirabilità e resistenza meccanica, nonché un'ottima resistenza al fuoco.

Guarda al design, oltre che all'efficienza, la nuova linea di prodotti presentata dalla Bosch. La multinazionale tedesca, fra gli altri prodotti, il termostato intelligente CT100, touchscreen, posizionabile a parete, che ti permette di gestire comodamente il riscaldamento di casa e la temperatura dell'acqua calda, risparmiando energia e lo scaldabagno Therm 6000i, vincitore nel 2015 del Red Dot Design Award, uno dei maggiori e più importanti premi del design.

Nicoll ha, invece, brevettato Ecoshower, rivoluzionario dispositivo che installato, ad esempio, sotto il piatto doccia consente di recuperare il calore dall'acqua di scarico, che altrimenti andrebbe perso. Lo scambiatore, che ha sottratto calore all'acqua di scarico, scalda a sua volta l'acqua pulita, abbassando così i consumi di energia.

Fra i prodotti per le coperture, Cotto Possagno ha esposto a Bolzano il nuovo coppo fotovoltaico, un prodotto innovativo, capace di abbinare i vantaggi dell'energia pulita con il fascino e la funzionalità del manto di copertura in terracotta. Per i serramenti, Hormann porte propone un portoncino di ingresso con anima coibentata, ottimo per isolare involucro edilizio mentre Fakro ha studiato un sistema finestra tetto con anta che si trasforma da bilico a vasistas.

Nuova soluzione anche per Velux, leader nella realizzazione di finestre per mansarda. Che oltre ad aver riconfermato, in occasione di Klimahouse, la collaborazione con Wierer, leader nel settore delle coperture, l'azienda danese ha presentato anche una finestra per tetti piani, che si integra con la copertura.


© RIPRODUZIONE RISERVATA