Innovazione e Prodotti

Efficienza, due architetti colombiani «inventano» i mattoni ultra isolanti

Mila Fiordalisi

Si chiamano Bloque Tempodisipador e sono i nuovi blocchi con «ala» ombreggiante che permettono di abbattere i consumi energetici negli edifici

Cambiare forma ai mattoni per aumentarne le prestazioni isolanti: è questa la trovata, semplice quanto geniale dei due architetti colombiani Miguel Nino e Johanna Navarro. È il design, infatti, il punto di forza dei Bloque Tempodisipador, i mattoni progettati dagli architetti sudamericani con l'obiettivo di abbattere i consumi energetici in particolare per la climatizzazione estiva.

In dettaglio, i nuovi blocchi in laterizio dalla forma pentagonale – componibili in quattro differenti modalità – sono dotati di una sorta di «ala» ombreggiante, in grado di proteggere le pareti dall'irradiamento solare, e dotati di cavità che favoriscono la ventilazione naturale. «Nei mattoni tradizionali, il calore viene trasferito in una sola direzione, a causa delle superfici orizzontali che costituiscono i fori dei mattoni, che agendo come ponti termici conducono il calore verso l'interno ad una maggiore velocità» spiegano i progettisti. Le quattro modalità di composizione sono state ideate per consentire di ottenere una resa estetica differente e venire dunque incontro alle necessità di progettazione architettonica. L'ala «ombreggiante» viene fissata al blocco attraverso un giunto distanziatore che garantisce comunque la ventilazione naturale della struttura alveolare. Per ostacolare il flusso di calore dall'esterno verso l'interno i canali che collegano le cavità sono orientati in due direzioni differenti. Una caratteristica che fa dei Bloque Tempodisipador mattoni isolanti anche in termini acustici: le onde sonore vengono infatti «spezzate» e arrivano con meno intensità all'interno degli edifici.


© RIPRODUZIONE RISERVATA