Lavori Pubblici

Ressa telematica nel click day per i 100 milioni del piano 6mila campanili

Massimo Frontera

Oltre 3mila richieste per conquistare una quota dei 100 milioni del rifinanziamento del piano riservato ai piccoli enti

Sono 3.101 le richieste arrivate alla casella di posta elettronica del ministero delle Infrastrutture da parte dei piccoli Comuni per conquistare una quota dei 100 milioni messi in palio dalla nuova tranche di rifinanziamento del piano 6mila campanili. Lo comunica il ministero delle Infrastrutture, a seguito del click day che si è svolto il 13 maggio.

L'opportunità era riservata ai comuni con meno di 5mila abitanti. I fortunati vincitori ottengono un contributo tra 100mila e 400mila euro per realizzare piccole opere di vario tipo. IL bando assegna una priorità a interventi per la qualificazione e manutenzione del territorio, la riduzione del rischio idrogeologico, l'efficienza energetica del patrimonio edilizio pubblico, le fonti rinnovabili di energia; la messa in sicurezza degli edifici pubblici, con particolare riferimento a quelli scolastici, le strutture socio-assistenziali.

Il maggior numero di richieste è arrivato dal Piemonte, con 741 comuni che hanno cliccato nel giorno stabilito. Il resto della ripartizione regionale comunicata dal Mit è la seguente: Abruzzo 176 domande, Basilicata 60, Calabria 196, Campania 201, Emilia Romagna 91, Friuli Venezia Giuilia 47, Lazio 169, Liguria 107, Lombardia 517, Marche 125, Molise 79, Piemonte 741, Puglia 48, Sardegna 119, Sicilia 99, Toscana 65, Provincia Autonoma di Trento 42, Umbria 38, Valle d'Aosta 14, Veneto 167. Nessuna domanda è arrivata dai comuni Altoatesini.

Il bando di gara dell'intervento finanziato deve essere pubblicato entro il 31 agosto prossimo, pena la perdita del contributo.

Piano Campanili: appuntamento al 13 maggio per il click day


© RIPRODUZIONE RISERVATA