Lavori Pubblici

Salini-Impregilo punta a Est: 15mila assunzioni previste entro il 2017

Andrea Curiat

Il gruppo è in espansione soprattutto in Europa dell'Est e Arabia Saudita. Servono capicantiere ma anche addetti al controllo qualità

Caccia grossa di nuovi talenti per Salini Impregilo: il gruppo italiano, attivo a livello internazionale nel settore delle costruzioni, ha varato un piano industriale che prevede 15mila assunzioni in tutto il mondo entro il 2017. «Gli investimenti in infrastrutture possono spingere la crescita globale -, commenta al Sole 24 Ore Gianluca Grondona, direttore risorse umane dell'azienda - e le risorse umane sono uno dei fattori chiave per lo sviluppo: le capacità tecniche e manageriali dei professionisti in azienda e delle nuove leve permettono di cogliere le ulteriori opportunità che il mercato offre».

La ricerca
. Le posizioni aperte a livello internazionale riguardano principalmente le commesse situate nell'area del Golfo Persico, in particolare per la commessa Metro Riyadh, in Argentina, Turchia, e nei paesi dell'Europa dell'Est. «Stiamo raccogliendo candidature e facendo un primo screening selettivo di profili di interesse. A livello internazionale, sono oggi aperti 4 annunci su posizioni chiave, e a breve ne pubblicheremo di nuovi, soprattutto per il Medio Oriente», rileva Grondona.

I profili ricercati sono di natura tecnica e altamente specializzata per realizzare grandi opere infrastrutturali, coprendo diversi livelli di responsabilità: si va dai manager agli operai, sino ai capi cantiere e agli addetti al controllo qualità. Ma quali sono le caratteristiche chiave ricercate da Salini Impregilo nella selezione a livello internazionale? «Il nostro candidato ideale, oltre ad avere competenze tecniche specifiche del ruolo è pronto a muoversi in situazioni multiculturali, è determinato, sa lavorare in team ed adattarsi a differenti situazioni. Riassumendo in un unico termine, è un pionere», afferma il direttore risorse umane. Le assunzioni internazionali non sono riservate esclusivamente a profili senior. Salini Impregilo sta anche avviando un piano pluriennale da svolgere nelle scuole e università internazionali per l'orientamento professionale nel settore delle infrastrutture, offrendo attività di tutoring per 500 talenti ogni anno. «E per i più meritevoli c'è anche la possibilità di svolgere progetti formativi in azienda», conclude Grondona.


© RIPRODUZIONE RISERVATA