Lavori Pubblici

Delrio: le grandi opere saranno sempre di meno

"Le opere nella legge obiettivo saranno sempre meno come numero. Il Governo fa la scelta di usare l'ordinarietà, perche se tutte sono Grandi opere, nessuna più lo è". Lo ha detto stamani a Trento il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, rispondendo ai giornalisti che gli hanno chiesto dell'uscita della Valdastico nord dalle opere della legge obiettivo.
"Le Grandi opere - ha aggiunto - sono i grandi corridoi, i grandi porti, i grandi aeroporti: le grandi infrastrutture strategiche del Paese. Non si può fare di ogni piccolo intervento un modo per eludere le procedure delle gare d'appalto".

Interpellato sulla situazione della concessione per l'autostrada A22 del Brennero ha aggiunto: "Dobbiamo lavorare per normalizzare il sistema concessionario nazionale, perché dobbiamo tornare alla normalità in cui le gare sono la regola e non l'eccezione. Ovviamente l'Unione Europea - ha concluso il ministro - ha emanato direttive in cui guarda con particolare attenzione alle società cosiddette in house, partecipare in gran parte da enti locali ed enti pubblici. È un confronto complicato da fare e lo stiamo facendo".


© RIPRODUZIONE RISERVATA