Lavori Pubblici

Delrio ministro delle Infrastrutture: spazio alle piccole opere diffuse sul territorio

Giuseppe Latour e Massimo Frontera

Il nuovo ministro ha giurato al Quirinale dove è salito insieme al premier alle 20. L'intervento all'Istituto per il credito sportivo: importante che i luoghi pubblici siano dignitosi e funzionali per i cittadini

Graziano Delrio è il nuovo ministro delle Infrastrutture. Ha giurato da ministro salendo al Quirinale insieme al premier Matteo Renzi alle 20. Renzi aveva ufficializzato l'indicazione di Delrio al vertice del dicastero di Porta Pia nel corso del Cosiglio dei ministri di oggi pomeriggio, in cui Franco Gabrielli è stato nominato nuovo prefetto di Roma.

DEL RIO A PORTA PIA: ECCO CHI E' IL NUOVO MINISTRO
Stamattina, Delrio, nel corso di una conferenza stampa all'Istituto per il credito sportivo, ha parlato già da responsabile del dicastero di Porta Pia. E spiega come sia importante ritornare all'approccio cavalcato dal Governo Renzi sin dall'inizio: le piccole opere diffuse sul territorio.

«Progetti come quello dell'Ics (destinato alle palestre delle scuole) dimostrano che le opere non sono grandi o piccole in assoluto. Ci sono, invece, opere utili perché sono funzionali per la comunità", ha detto Delrio. Questa idea va nella linea già percorsa dall'esecutivo Renzi con il suo progetto sulle scuole. "Gli investimenti in palestre – ha proseguito -, così come gli investimenti che il Governo ha fatto nelle scuole danno il senso di quanto sia importante che i luoghi pubblici siano dignitosi e funzionali per i cittadini".

Nessuna indicazione sui tempi della sua nomina, che altre fonti danno per imminente, così come il suo giuramento, atteso forse già in giornata. "Ci sono due presidenti che, grazie a Dio decidono, per noi: uno è quello del Consiglio, l'altro della Repubblica. Decidono loro i tempi. Noi siamo sempre a disposizione del Governo e del paese", ha concluso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA