Lavori Pubblici

Squinzi: Economia italiana a una svolta, fine del tunnel vicina

L'economia italiana «è ad un punto di svolta» e «sembra avvicinarsi l'uscita dal lunghissimo tunnel della crisi». Lo ha affermato il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, intervenendo alla presentazione del progetto "Building" di Anie e Anima.
Squinzi ha elencato, tra le altre cose, l'incremento del livello degli ordini «sostenuto soprattutto dalla domanda estera», la crescita della fiducia dei consumatori, dell'immatricolazione di auto e i primi «segnali di ripresa» nella compravendita di immobili. «Mancano ancora all'appello - ha però rilevato - una ripresa più convincente della domanda interna e una conseguente uscita dalla deflazione, ma diversi segnali lasciano presagire una dinamica positiva».

Il presidente delle imprese italiane ha però sottolineato che mancano importanti elementi strategici. «Il governo - ha detto - ha già adottato una serie di misure di politica industriale, in parte a sostegno degli investimenti e in parte dell'innovazione, a cui si aggiungono misure per agevolare l'accesso al credito. Mettendo insieme tutti questi interventi però non emerge ancora un vero disegno di rilancio industriale che, facendo leva sulle iniziative comunitarie (Industrial Compact e Horizon 2020) orienti tutto il sistema produttivo verso l'innovazione e la competitività».
«Finora - ha detto Squinzi - le imprese hanno fatto sviluppo e internazionalizzazione soprattutto con le forze proprie» ma quello che occorre ora è «un quadro di sistema che ci permetta di mettere a terra i nostri cavalli».


© RIPRODUZIONE RISERVATA