Lavori Pubblici

Scannapieco (Bei): su piano Juncker privilegiati i progetti a maggiore ritorno

Per i fondi del piano Juncker «non ci sarà nessuna ripartizione geografica tra i paesi, ma saranno privilegiati i progetti con il maggiore ritorno economico». Così il vicepresidente della Banca europea degli investimenti (Bei), Dario Scannapieco, in audizione alla Commissione Bilancio della Camera. Il vicepresidente della Bei sottolinea che «il ritorno economico-sociale è diverso dal ritorno finanziario e per questo i progetti vanno scritti bene» e aggiunge «chiunque viene da noi con un buon progetto non è mai respinto». «Non è detto che tutti i progetti che sono nella lista» uscita dall'Ecofin «verranno finanziati e non è vero che i progetti che non sono in quella lista non verranno finanziati», ha aggiunto Scannapieco. La lista, ha spiegato, «è un utile punto di partenza per consentire alle amministrazioni di identificare quelle che sono le priorità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA