Lavori Pubblici

Piano anti-dissesto, la mappa delle opere (e dei ritardi) regione per regione

Giuseppe Latour e Mauro Salerno

Nell'81 per cento dei casi gli interventi delle Regioni sono ancora fermi al livello di preliminare. Impossibile andare in gara. Male Puglia, Piemonte e Abruzzo

La massa di interventi messi in lista d'attesa dalle Regioni vale 21 miliardi ma, nell'81 per cento dei casi, è poco più di un titolo. Scorrendo gli elenchi dei progetti raccolti da Palazzo Chigi in questi mesi, emerge con chiarezza che, soprattutto in alcune aree, i cantieri sono ancora lontani, perché gli elaborati sono ancora da definire nel dettaglio. La Puglia, ad esempio, ha appena 11 milioni di progetti pronti e 1,5 miliardi di preliminari e studi di fattibilità. Poco più del Piemonte, che arriva a 1,3 miliardi con 11 milioni di esecutivi.

Vanno male anche Abruzzo, Basilicata, Friuli Venezia Giulia con percentuali di gare pronte sotto il 6%. In alcune aree, invece, c'è una grande massa di progetti preliminari o studi di fattibilità, ma c'è anche un pacchetto di progetti esecutivi molto consistente che riequilibra le cose. Succede in Sicilia e in Campania. Nell'isola i progetti esecutivi già disponibili valgono 343 milioni, mentre a Napoli siamo a 257 milioni. A conti fatti, la grandissima mole di preliminari e studi di fattibilità da integrare (circa 4 miliardi totali) assume una valenza relativa. Una situazione che sta rendendo la vita difficile all'Unità di missione di Palazzo Chigi: i tempi per la definizione degli elenchi si sono rivelati parecchio più lunghi delle previsioni iniziali.LE 20 OPERE DI MAGGIOR VALORE PRONTE AL CANTIERE LA MAPPA DELLA SITUAZIONE REGIONE PER REGIONE


© RIPRODUZIONE RISERVATA