Lavori Pubblici

Il Consiglio di Stato rigetta il ricorso di Cmb e conferma assegnazione a Salini

«La sentenza del Consiglio di Stato, che rigetta il ricorso relativo al prolungamento della metro B di Roma nella tratta Rebibbia - Casal Monastero sollevato dalla ditta CMB e che riconosce la legittimità dell'assegnazione dei lavori alla ditta Salini, è un importante chiarimento. Ora, infatti, il Campidoglio ha un quadro certo e un soggetto pienamente legittimato. Toccherà alla politica e a questa amministrazione avviare i contatti con la ditta Salini per raggiungere una soluzione positiva che riequilibri il progetto risolvendo le problematiche amministrative, finanziarie e di sostenibilità ambientale, sciogliendo gli elementi negativi contenuti nel progetto, voluto dalla giunta Alemanno, che preoccupano i cittadini dei quartieri interessati dalla metro B. Noi consideriamo questa opera essenziale per il trasporto in un intero quadrante della capitale e necessaria anche in un'ottica di Città Metropolitana ma vogliamo realizzarla nel pieno rispetto della sostenibilità economica e ambientale». Lo dichiarano, in una nota, gli assessori alla Mobilità e alla Trasformazione Urbana di Roma Capitale, Guido Improta e Giovanni Caudo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA