Lavori Pubblici

Aeroporto di Fiumicino, 350 milioni di investimenti nel 2015

Giuseppe Latour

Proseguirà lo sviluppo delle due nuove aree di imbarco nell'ex molo C e saranno riqualificate piste e piazzali di sosta

Un passo decisivo per il completamento delle due nuove aree di imbarco nella zona dall'ex Molo C. Riqualificazione delle piste e nuovi piazzali di sosta. Oltre a un potenziamento degli impianti di smistamento dei bagagli. Sono i tasselli fondamentali del piano di investimenti 2015 per Fiumicino, comunicati giovedì mattina dai vertici di Adr a quelli di Enac. Un piano che, complessivamente, avrà una cubatura da 350 milioni di euro, in attuazione del contratto di programma siglato a dicembre del 2012.

I dati sono stati ufficializzati nel corso di un incontro tra i vertici di Enac (presenti il presidente Vito Riggio e il direttore generale Alessio Quaranta) e quelli di Aeroporti di Roma (rappresentati dal presidente Fabrizio Palenzona e dall'ad Lorenzo Lo Presti), per la condivisione del budget degli investimenti previsti dalla società per il 2015, nel rispetto degli impegni stabiliti e concordati all'interno del contratto di programma.

Due nuove aree di imbarco
Aeroporti di Roma ha, così, resto noto di avere in cantiere investimenti per 350 milioni di euro nel solo 2015, circa il doppio rispetto allo scorso anno. Nel dettaglio proseguirà, con una spesa di oltre 102 milioni di euro, lo sviluppo delle aree di imbarco E ed F (ex Molo C), che saranno così completate nel 2016 e saranno in grado di accogliere cinque milioni di passeggeri all'anno, per una superficie di 90mila metri quadrati e con quattordici pontili di imbarco. Si tratta dell'investimento più rilevante del pacchetto.

Riqualificazione delle piste e nuovi piazzali
Non sarà, però, il solo. Per la riqualificazione della pista di volo tre saranno investiti 60 milioni di euro, mentre è stata anticipata di due anni, dal 2021 al 2019, la consegna delle nuove infrastrutture in area Est dello scalo. Iniziano quest'anno, poi, i lavori per la realizzazione dei nuovi piazzali per la sosta degli aeromobili, per un investimento di oltre 21 milioni di euro, propedeutici alla costruzione della nuova area di imbarco A, che sarà dotata di quattordici nuovi pontili d'imbarco.

Per i bagagli 17 milioni
Ancora, per un importo che supera i diciassette milioni di euro è previsto lo sviluppo del nuovo impianto di smistamento bagagli (BHS-HBS) al Terminal 1. Questo apparato consentirà di gestire ogni ora circa 11mila bagagli in partenza. La nuova infrastruttura permetterà di spostare al Terminal 1 il check-in dei voli di lungo raggio, alleggerendo così l'operatività del BHS in uso al Terminal 3 che già oggi smista, ogni ora, oltre 5mila bagagli in partenza. Per l'accoglienza dei viaggiatori, infine, verranno investiti circa dodici milioni di euro.

Traffico positivo nel 2014
Quanto al 2014, sono stati resi noti i dati relativi al traffico. Nel sistema aeroportuale della Capitale, che comprende anche Ciampino, è stata registrata una crescita del 6,4% rispetto al 2013. L'hub di Fiumicino ha fatto segnare il suo miglior risultato di sempre, raggiungendo quota 38,6 milioni di passeggeri. Questi numeri positivi, secondo le previsioni, dovrebbero impattare anche sul 2015.

Soddisfazione di Enac
"Il Consiglio dell'Enac – spiega una nota dell'Ente - ha espresso soddisfazione per i risultati raggiunti lo scorso anno e per la programmazione oggetto dell'incontro odierno. Gli investimenti previsti per il 2015 e per gli anni successivi, favoriranno certamente la ripresa, già ben avviata nel 2014, del traffico passeggeri e contribuiranno ad un ulteriore miglioramento delle infrastrutture dell'aeroporto principale del paese. Il programma di investimenti, infatti, è prevalentemente orientato a aumentare il livello qualitativo dei servizi offerti al passeggero in un contesto di competitività internazionale in cui si posiziona l'aeroporto di Fiumicino".


© RIPRODUZIONE RISERVATA