Lavori Pubblici

Corruzione Expo, si apre il processo a Rognoni, gli altri hanno patteggiato

Politici e professionisti coinvolti nell'inchiesta sulla cosiddetta "cupola degli appaltì", tra cui
l'ex senatore del Pdl Luigi Grillo e l'ex manager di Expo Angelo Paris, verranno ascoltati in aula nel corso del processo a carico dell'ex direttore generale di Infrastrutture lombarde Antonio Giulio Rognoni.
Il manager, dopo il patteggiamento dei presunti promotori della cupola, è l'unico imputato nel processo immediato con al centro presunte irregolarità in alcune gare per l'assegnazione
dei lavori di Expo 2015.
I pm di Milano Claudio Gittardi e Antonio D'Alessio hanno citato nella lista testi depositata oggi, oltre a Grillo e Paris, anche l'imprenditore Enrico Maltauro e l'ex esponente ligure dell'Udc-Ncd Sergio Cattozzo, di cui hanno chiesto l'esame in aula come imputati di reati connessi.
Grillo, Paris, Maltauro e Cattozzo, accusati di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione e alla turbativa d'asta, lo scorso novembre avevano patteggiato pene da 2 anni e
mezzo di reclusione fino a 3 anni e 2 mesi.
Oggi il collegio della decima sezione penale del Tribunale di Milano, presieduto da Mariarosa Busacca, ha respinto alcune eccezioni sollevate dalla difesa di Rognoni, che aveva chiesto
la nullità del decreto che ha disposto il giudizio immediato e l'esclusione di Infrastrutture Lombarde come parte civile. Il processo è stato rinviato al prossimo 3 marzo quando,
oltre all'ammissione delle prove, verrà nominato un perito per la trascrizione delle intercettazioni telefoniche e ambientali.

Le pene di chi ha patteggiato
Nel novembre scorso il gip di Milano, Ambrogio Moccia, ha accolto le proposte di patteggiamento della pena presentate dall'ex funzionario Pc, Primo Greganti (tre anni di carcere e 10mila euro di risarcimento), dall'ex parlamentare Dc Gianstefano Frigerio (tre anni e quattro mesi) e dall'ex senatore Pdl Luigi Grillo (due anni e otto mesi più 50mila euro di risarcimento). Patteggiamento anche per l'ex esponente Udc, Sergio Cattozzo (tre anni e due mesi), per l'imprenditore vicentino Enrico Maltauro (due anni e dieci mesi) e per l'ex manager Expo Angelo Pari (due anni e sei mesi più 100mila euro di risarcimento).


© RIPRODUZIONE RISERVATA