Lavori Pubblici

Crollo ponte sul Po 2009, assolti i dirigenti Anas

Tutti assolti per mancanza di prove i cinque imputati per il crollo di una campata del ponte della via Emilia sul Po tra San Rocco al Porto (Lodi) e Piacenza, avvenuto il 30 aprile del 2009: il giudice Angela Scalise del tribunale di Lodi ha escluso, in primo grado, responsabilità per disastro colposo e per le lesioni riportate da tre automobilisti per cinque tra dirigenti ed ex dirigenti dell'Anas, compreso l'attuale capo compartimento per la Lombardia Claudio De
Lorenzo. Altri imputati erano già stati prosciolti in udienza preliminare. Si erano costituiti parte civile i due Comuni rivieraschi, un'azienda lodigiana poi chiusa dopo aver perso gran parte della clientela emiliana e uno dei conducenti feriti. (ANSA).


© RIPRODUZIONE RISERVATA