Lavori Pubblici

Lavitola condannato a 3 anni per tentata estorsione a Impregilo

Valter Lavitola è stato condannato per il reato di tentata estorsione ai danni del colosso industriale Impregilo. A deciderlo i giudici della sesta sezione penale del Tribunale di Napoli che gli hanno inflitto tre anni di reclusione.
Il pm Henry John Woodcock aveva chiesto un anno di reclusione nel corso della requisitoria.
L'ex direttore de "L'Avanti", nella ricostruzione processuale, voleva imporre a Impregilo la costruzione di un padiglione pediatrico nell'ospedale di Panama City minacciando, in caso contrario, dichiarazioni dell'ex presidente dello Stato di Panama, Ricardo Martinelli, tali da far crollare il titolo in borsa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA