Lavori Pubblici

Anas, firmato il patto anticorruzione per i lavori in Liguria

E' stato siglato ieri in Prefettura a La Spezia un documento che rafforza l'attività anticorruzione nell'ambito degli appalti dell'Anas in Liguria. Alla presenza del ministro della Giustizia Andrea Orlando, il Prefetto di La Spezia Giuseppe Forlani e l'Anas hanno firmato l'atto aggiuntivo in materia di anticorruzione al Protocollo di legalità stipulato il 2 dicembre 2010 che consente il recepimento delle ''linee guida anticorruzione'' emanate dal Ministero dell'Interno d'intesa con l'ANAC.
''Questo atto - ha sottolineato il presidente dell'Anas Pietro Ciucci - rappresenta un ulteriore tassello nel sistema di contrasto amministrativo ai tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata negli appalti e nelle procedure relative ai lavori che l'Anas realizza in Liguria''.

Con l'atto aggiuntivo, sono state individuate e condivise modalità operative che consentiranno all'Anas di poter ottemperare agli obblighi derivanti dalla normativa anti-corruzione, in un ottica di reciproca leale collaborazione, fondata non tanto sulla cultura dell'adempimento quanto piuttosto sull'effettivo raggiungimento del risultato, ovvero della difesa dell'economia legale dalla penetrazione di tale forma di criminalità. Il documento interessa tutti i contratti relativi ai lavori sulle strade di propria competenza che l'Anas affiderà in provincia di La Spezia.

''L'Anas - ha spiegato Ciucci - è in assoluto la prima stazione appaltante del Paese pronta a recepire e mettere in pratica le direttive emanate dagli organi ministeriali e dall'Autorità anticorruzione. L'iniziativa si pone in linea con il complesso di norme che hanno dotato l'ordinamento di strumenti sempre più incisivi di prevenzione dei fenomeni corruttivi, pur consapevoli che la sola azione di contrasto non è sufficiente a salvaguardare gli interessi collettivi e i diritti costituzionalmente garantiti''.


© RIPRODUZIONE RISERVATA