Lavori Pubblici

Pontremolese, Modena, Porrettana: tre lavori ferroviaria completati da Rfi

A.A.

Chiusi nei giorni scorsi tre importanti cantieri per 680 milioni di euro: nuovo tratto raddoppiato sulla linea tra Tirrenica e Milano-Roma; Modena ricongiunge due pezzi di città; riparata una frana

Tre opere importanti per l'ammodernamento del sistema ferroviario portate a termine da Rfi (il gestore dell'infrastruttura del Gruppo Fs Italiane) nell'ultimo week end: il raddoppio del tratto Solignano-Osteriazza sulla linea Pontremolese Parma-La Spezia, l'attivazione di nuovi binari fra Cittanova e San Cataldo, in provincia di Modena, sulla Bologna - Piacenza e il ripristino della linea Pistoia – Porretta dopo un stop lungo 11 mesi per una frana.
Lavori che in termini di benefici e vantaggi - sostiene Rfi - «miglioreranno gli standard qualitativi e la regolarità dei collegamenti per chi si sposta in treno e non solo».

La Pontremolese
è un collegamento fondamentale con due arterie della nostra infrastruttura ferroviaria, la dorsale Milano - Roma e la Tirrenica La Spezia - Pisa sull'asse Tirreno – Brennero e, con questi lavori, vedrà maggiorata la sua capacità con vantaggi per la regolarità del traffico e le attività di manutenzione.

I nuovi binari sulla Bologna-Piacenza
(fra Cittanova e San Cataldo) restituiranno invece alla città di Modena spazi e quartieri da sempre divisi dalla ferrovia oltre ad essere funzionali all'apertura nel nuovo scalo merci di Marzaglia.

Con il ripristino della linea Porrettana, infine, dopo 11 mesi di interruzione per frana, torna la normalità e la vivibilità in territori profondamente colpiti e danneggiati dal maltempo.

Lavori che hanno richiesto un ingente impegno in termini economici, avendo solo questi ultimi superato i 680 milioni di euro di investimento, e un importante sforzo per la collettività nel tollerare inevitabili ritardi e disagi. Sforzi ampiamente ripagati dai risultati raggiunti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA