Lavori Pubblici

M4, Salini Impregilo abbatte l'ultimo diaframma della galleria del metrò

Salini Impregilo ha abbattuto la mattina dell'11 novembre l'ultimo diaframma della prima galleria della Linea M4 presso il cantiere Forlanini FS a Milano. L'avvio dello scavo era avvenuto nell'aprile scorso e ad oggi sono già state realizzate il 65% delle attività previste nel contratto relativo alla tratta Linate-Forlanini FS, per un ammontare di oltre 160 milioni di euro di cui 108 milioni da parte pubblica e circa 52 milioni dai privati tramite il Consorzio MM4 (Salini Impregilo, Astaldi e Ansaldo STS, AnsaldoBreda e Sirti). Attualmente, oltre alle gallerie di linea, realizzate per complessivi 6 km circa, sono in corso di completamento anche 3 stazioni della metropolitana (Linate, Quartiere Forlanini e Forlanini FS) e 9 manufatti tecnici di linea (uscite di emergenza, accessi per i vigili del fuoco, camere di ventilazione). La forza lavoro complessivamente impegnata nell'opera è di circa 800 persone.

Salini Impregilo informa inoltre che parallelamente alla realizzazione delle gallerie della Linea 4 sono proseguite le attività previste per l'acquisizione del finanziamento privato, condizione essenziale per l'esecuzione dell'opera e propedeutica alla firma della convenzione di concessione.
Tutte le attività fatte fino ad ora, spiega il general contractor, «ci consentono di affermare che non vi è più alcun motivo ostativo che impedisca la firma del contratto di finanziamento, e quindi della convenzione, entro la fine del prossimo mese di dicembre così come previsto e necessario».
Il progetto M4, che vede Salini-Impregilo mandataria dell'ATI aggiudicatrice, prevede la realizzazione di una metropolitana ad automazione integrale senza conducente per collegare, con un percorso di 14,2 chilometri, l'aeroporto di Linate con la stazione FS di Milano S.Cristoforo per un totale di 21 fermate. Il progetto prevede per la messa in esercizio dell'intera tratta un periodo di attività di 88 mesi a partire dalla firma della convenzione di concessione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA