Lavori Pubblici

Sindacato, Filca-Cisl si fonde con l'agroalimentare, nasce FaiFilca

Giuseppe Latour

La Filca Cisl, storica sigla sindacale delle costruzioni e dei materiali, conclude la sua storia e confluisce in un nuovo soggetto, che accorpa edilizia e agroalimentare - Congresso il 30

La Filca Cisl, storica sigla sindacale delle costruzioni e dei materiali, conclude la sua storia e confluisce in un nuovo soggetto, che accorpa l'edilizia e l'agroalimentare: si chiamerà FaiFilca. Accadrà questa settimana, con il Congresso che si apre martedì a Roma, per chiudersi giovedì prossimo. Parte, così, una spinta alla semplificazione anche in questo settore, che potrebbe essere seguita, nei prossimi anni, da Cgil e Uil.
Il Congresso nazionale costituente prende le mosse dallo scioglimento delle due sigle. Martedì ci saranno le relazioni dei due segretari generali, Augusto Cianfoni e Domenico Pesenti. Mercoledì, invece, è previsto l'intervento di Annamaria Furlan, da poco segretario generale della Cisl. Subito dopo ci sarà la nascita ufficiale di FaiFilca Cisl. Tutto sarà pronto, giovedì, per eleggere l'organigramma della nuova categoria. Al Congresso parteciperanno circa mille persone tra dirigenti, operatori e delegati.
Nasce, in questo modo, un nuovo soggetto tra i più rappresentativi del paese, con circa mezzo milione di iscritti. FaiFilca potrà contare su oltre 1.200 tra operatori e dirigenti sparsi in tutta Italia. La nuova categoria si occuperà di una trentina di contratti (edilizia, agricoltura, industria alimentare, cemento, legno, pesca, ambiente, laterizi, lapidei) che interessano quasi quattro milioni di addetti.
L'aspetto più importante dell'operazione, però, è quello della semplificazione, legata a filo doppio con i risparmi. L'idea della Cisl è compattare la sua organizzazione, per ridurre gli organi di vertice che dovranno occuparsi della nuova categoria. Allo stesso tempo, in prospettiva, questa incorporazione avvierà un dimagrimento delle strutture.
Questo piccolo terremoto nell'organizzazione sindacale, poi, potrebbe riverberarsi anche sulle altre due sigle del settore. Sia la Fillea Cgil che la Feneal Uil saranno chiamate a confrontarsi con il nuovo modello lanciato dalla Cisl: entrambe potrebbero studiare operazioni simili. Allo stesso tempo, la concentrazione rilancia il tema della semplificazione del sistema contrattuale. Molti dei trenta contratti nazionali di competenze del nuovo soggetto, infatti, potrebbero essere, a loro volta, accorpati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA