Lavori Pubblici

Per Autovie Venete più 10% di fatturato e utile di 21 milioni

Bilancio positivo per Autovie Venete, società concessionaria che a Trieste ha sottoposto il documento contabile all'assemblea dei soci, che lo ha approvato all'unanimità.

Un valore della produzione pari a 206 milioni e 957 mila euro con un incremento del 10% rispetto all'esercizio precedente (185 milioni e 933 mila euro), il Margine Operativo Lordo (Mol) salito dai 72 milioni e 781 mila euro del 2013 a 86 milioni e 226 mila euro e un utile netto di 21 milioni e 125 mila euro, a fronte dei 15 milioni e 271 mila euro registrati nell'esercizio precedente sono i dati più significativi illustrati durante l'assise.

«Cifre che - ha sottolineato il presidente della concessionaria Emilio Terpin - se inserite in una congiuntura economica non certo favorevole, risultano ancora più significative». Frutto di un favorevole mix di fattori (traffico che tiene, economie sempre più accurate e ulteriore razionalizzazione dei processi di gestione) il risultato, definito più che soddisfacente da Terpin ''è stato conseguito - ha precisato - grazie all'impegno e alla collaborazione di tutti, dai dipendenti, ai vertici aziendali, affiancati dal Consiglio di amministrazione e dal Collegio sindacale''.

L'amministratore delegato Maurizio Castagna ha ripercorso il lungo e complesso iter del piano economico finanziario, soffermandosi in particolare sulle garanzie di continuità dei lavori della terza corsia che il piano assicura. Per quanto riguarda l'utile, l'assemblea ha approvato la destinazione a riserva legale di 1,056 milioni di euro, di 346.400 euro a riserva straordinaria vincolata, mentre circa 3 milioni di euro sono stati destinati alla distribuzione degli utili, sulla base di un valore azionario pari a 0,00493 euro per ciascuna azione.

All'ordine del giorno dell'assemblea anche la nomina di un amministratore e quella di un sindaco supplente. Dopo le dimissioni del consigliere Cesare Bulfon, nel dicembre 2013, infatti, il Cda aveva cooptato l'ingegner Maurizio Castagna al quale era stato anche affidato il ruolo di amministratore delegato, nomina confermata dall'assemblea di oggi. Il Cda che si è riunito al termine dell'assemblea ha poi riconfermato l'ingegner Castagna anche nel ruolo di Ad.


© RIPRODUZIONE RISERVATA