Lavori Pubblici

Istat, si ferma la caduta dei costi di costruzione delle case

Mauro Salerno

Ad agosto 2014 lievissima salita (+0,1%) dei costi sostenuti dalle imprese edili. Cresce il peso della manodopera, giù (con l'eccezione degli isolanti) i prezzi dei materiali

Cala ancora il costo dei materiali, sale leggermente la spesa per la manodopera: il risultato è la stabilità o se vuole un lievissimo aumento (0,1%) dei costi di costruzione sostenuti dalle imprese edili per la realizzazione di un fabbricato residenziale-tipo. Il dato è contenuto nella rilevazione condotta dall'Istat sull'andamento dell'indice ad agosto 2014 e riguarda la sua variazione rispetto a un anno prima. Si tratta del primo incremento tendenziale positivo dopo le sei diminuzioni consecutive registrate tra gennaio e giugno 2014 e la stasi rilevata a luglio. Un'indice, dunque, della frenata dei prezzi.

Scendendo all'analisi delle singole voci, i materiali fanno registrare una diminuzione generale di costo pari allo 0,9 per cento. Ma si tratta di una media in cui è possibile rilevare le impennate registrate dai materiali per le impermeabilizzazioni (+14,6%) e le cadute dei metalli (-5,1%, anche se a livello congiunturale il costo i questi stessi prodotti torna a salire del 4,2%).

QUI IL COMUNICATO INTEGRALE DELL'ISTAT


© RIPRODUZIONE RISERVATA