Lavori Pubblici

Expo 2015, arrestato Antonio Acerbo per l'appalto delle Vie d'acqua

L'ex manager di Expo, Antonio Acerbo, è stato arrestato nell'ambito dell'inchiesta sull'Expo della procura di Milano. Acerbo, che nei giorni scorsi si era dimesso da sub-commissario e da responsabile del Padiglione Italia, è stato messo agli arresti domiciliari per le ipotesi di reato di corruzione e turbativa d'asta nell'appalto per le Vie d'Acqua. Domiciliari anche per Domenico Maltauro, cugino di Enrico, e per Andrea Castellotti, manager commerciale della ditta di impiantistica Tagliabue impegnata nel Padiglione Italia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA