Lavori Pubblici

Ad Astaldi due appalti stradali in Polonia e Romania per 100 milioni

Il gruppo Astaldi si è aggiudicato due nuovi contratti del valore complessivo pari a 100 milioni di euro. Le opere si riferiscono alla realizzazione in Polonia di un nuovo lotto della Strada a scorrimento veloce S-8, oltre che al completamento in Romania dell'Autostrada Nădlac-Arad, infrastruttura strategica per il Corridoio Pan European IV di collegamento del Paese con la frontiera ungherese. Lo rende noto Astaldi in un comunicato.

Il contratto in Polonia, si legge nella nota, ammonta a circa 80 milioni di euro (Astaldi in quota al 90%) e prevede la progettazione e la costruzione di una tratta della S-8 (dal Nodo Marki al Nodo Radzymin Sud), per un totale di 7 chilometri di strada principale a doppia carreggiata con 3 corsie per senso di marcia, più corsia di emergenza. È inoltre prevista la realizzazione di due svincoli stradali e di opere connesse di accesso e di servizio.

I lavori, commissionati dalla Direzione Generale Strade Statali e Autostrade polacca, sono da realizzare in 36 mesi con avvio entro l'anno e saranno finanziati da Fondi Ue e finanziamenti locali. Astaldi eseguirà il contratto in consorzio con la società polacca Pbdim (in quota al 10%), con cui sta già eseguendo due contratti, di cui uno da 800 mln di euro per la Metropolitana di Varsavia Linea 2, l'altro da 340 mln per il progetto ferroviario di Lodz.


© RIPRODUZIONE RISERVATA