Lavori Pubblici

Allarme Fillea-Cgil: in crescita gli incidenti mortali nei cantieri

«Con l'incidente che ieri ha causato la morte di un lavoratore nel cantiere della A1 nel fiorentino, sale a 7 il bilancio tragico degli infortuni mortali in edilizia nelle ultime due settimane, con un incremento del 700% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno». È quanto si legge in una nota della Fillea Cgil.
Per Dario Boni, segretario nazionale Fillea Cgil «le dinamiche degli infortuni mortali, caduta dall'alto, esplosioni e folgorazioni, purtroppo sono delle costanti che ritroviamo nelle migliaia di lutti che hanno colpito le famiglie dei lavoratori edili italiani. A queste costanti si aggiunge il dato dell'età dei lavoratori vittime di incidenti mortali, moltissimi dei quali erano over 58 anni, aspetto che impone una riflessione attenta sul tema del lavoro edile e della riforme del sistema pensionistico».

Le tragedie di questi giorni «ci devono far riflettere su quanto è stato fatto e quanto si può ancora fare per evitare questi drammi, che non sono eventi imponderabili ma chiamano in causa responsabilità precise e impongono risposte da parte degli organi competenti e di tutto il sistema delle costruzioni».


© RIPRODUZIONE RISERVATA