Lavori Pubblici

CdP, 123 milioni al metrò 5 di Milano

Cassa depositi e prestiti comunica che il Consiglio di amministrazione della società, riunitosi in data odierna sotto la presidenza di Franco Bassanini, ha deliberato quanto segue:

Debiti PA: istituzione di un Plafond da €10 mld
CDP, partner storico degli Enti pubblici, istituisce un Plafond da 10 miliardi di euro, finalizzato all'accelerazione dei pagamenti dei debiti di parte corrente della pubblica amministrazione.
La Cassa (come previsto dall'art. 37 del DL 24 aprile 2014 n.66 convertito dalla legge 23 giugno 2014 n. 89) potrà - a seguito della sottoscrizione con ABI di un'apposita Convenzione - acquisire i crediti dalle banche, o dagli intermediari finanziari, ridefinendo in favore della PA termini e condizioni di pagamento dei debiti.

Plafond Sostegno all'Esportazione da € 500 mln
CDP conferma l'impegno in favore delle esportazioni italiane destinando € 0,5 mld di nuove risorse al finanziamento di operazioni non superiori a 10 milioni di euro. Lo strumento, rivolto alle imprese di ogni dimensione – anche PMI - e dedicato al post-financing delle lettere di credito, arricchisce la gamma dei servizi finanziari CDP a supporto dell'export, affiancandosi all'operatività di "Export Banca". Inoltre, il Plafond sarà inserito, insieme alle misure già varate quest'anno nell'ambito del nuovo piano industriale CDP, all'interno di un'unica piattaforma - la "Piattaforma Imprese" - che racchiuderà i prodotti a sostegno dell'economia di CDP dedicati a favorire l'accesso al credito delle imprese, mettendo a disposizione dell'economia italiana, attraverso il sistema bancario, ulteriori 5 miliardi di euro.
Oltre al "Plafond Sostegno all'esportazione", la Piattaforma Imprese comprenderà:
•Plafond PMI: € 2 mld per gli investimenti e il circolante delle piccole e medie imprese, che si aggiungono ai 16 miliardi già stanziati, e in via di esaurimento.
•Plafond MID: € 2 mld destinati alle imprese con un numero di dipendenti compreso fra 250 e 3.000 unità.
•Plafond Reti PMI: € 0,5 mld finalizzati, in sinergia con la BEI, ad agevolare la crescita dimensionale delle PMI che sottoscrivano un contratto di rete per il perseguimento di un programma comune.
La "Piattaforma imprese" sarà presto operativa, a seguito della firma di una nuova Convenzione fra CDP e ABI, di imminente finalizzazione.

Finanziamenti alle infrastrutture per oltre € 200 mln
Catalizzatore dello sviluppo infrastrutturale del Paese, CDP, nella riunione di oggi del CDA, ha altresì deliberato la concessione di finanziamenti per 203,5 milioni di euro finalizzati alla realizzazione di infrastrutture. Si tratta di:
•un finanziamento fino a 123 milioni di euro in favore della linea 5 della Metropolitana di Milano, che si estende su un tracciato di 12,6 km nell'area nord – ovest della città. L'opera rientra nell'elenco delle infrastrutture strategiche del CIPE (delibera 121/ dicembre 2001), nonché fra le opere strategiche per la mobilità comprese nel piano infrastrutturale legato alla realizzazione dell'EXPO 2015. L'infrastruttura, in gran parte già in funzione sin dal marzo 2014, si prevede sarà completata entro il mese di ottobre 2015.
•una linea di credito per firma fino a 80,5 milioni di euro in favore di Cap Holding Spa, società concessionaria per la gestione del servizio idrico integrato nell'ambito della Provincia di Milano. La garanzia verrà rilasciata a copertura degli obblighi di natura finanziaria e pecuniaria che verranno assunti verso la Banca Europea per gli Investimenti (BEI), che sta valutando la concessione a Cap Holding Spa di un finanziamento da 70 milioni di euro per interventi ai settori acquedotto, fognatura e depurazione, inclusi quelli resi necessari a seguito dell'apertura, da parte della Commissione europea, della procedura di infrazione per il mancato adempimento della direttiva 271/91CEE.


© RIPRODUZIONE RISERVATA