Lavori Pubblici

Terzo ponte sul Bosforo, Astaldi ottiene il finanziamento dalle banche

A.A.

Raggiunto il financial close (insieme alla turca Ic Ictas) per la costruzione e gestione del ponte sospeso più lungo del mondo (costo complessivo di 2,9 miliardi di dollari)

Il Gruppo Astaldi annuncia che è stato raggiunto il financial close (contratto di finanziamento bancario) per il finanziamento no recourse da 2,3 miliardi di dollari Usa organizzato da un pool di banche turche per la realizzazione e successiva gestione del Terzo Ponte sul Bosforo in Turchia.
Il financial close ha permesso l'erogazione di una prima tranche del finanziamento a servizio del regolare avanzamento delle opere di costruzione del ponte che ad oggi risulta al 25% di completamento.

Il valore complessivo dell'opera ammonta a circa 2,9 miliardi di dollari (33% Astaldi, 67% IC Ictas), finanziati su base project finance con un rapporto debito/equity di 80/20. La durata della concessione è pari a oltre 10 anni, di cui 30 mesi per le attività di costruzione e il restante periodo per la successiva gestione.

L'opera sarà realizzata con la formula del BOT (Build, Operate, Transfer) e prevede la costruzione di un ponte a luce libera di 1,4 chilometri per l'attraversamento autostradale e ferroviario dello Stretto del Bosforo, da Poyrazköy in Asia a Garipçe in Europa, oltre che la realizzazione di una sezione della North Marmara Highway, lungo il tracciato Odayeri-Pasaköy.

Il ponte sarà il più largo al mondo, con i suoi 60 metri di ampiezza e le 8 corsie autostradali (4 per senso di marcia) divise da due corridoi ferroviari per l'alta velocità, ma sarà anche il più lungo ponte sospeso, e segnerà un ulteriore primato per i piloni a forma di "A" alti oltre 320 metri.

Commissionata dal Ministero dei Trasporti turco, l'opera sarà realizzata in joint venture con la Società turca IC Ictas, partnership già operativa nei progetti in corso a San Pietroburgo in Russia (Aeroporto Internazionale Pulkovo e Western High Speed Diameter).

Il Gruppo Astaldi ha avviato la sua presenza in Turchia negli anni '80 con la costruzione dell'Autostrada dell'Anatolia (116 chilometri, tra Gumusova e Gerede) e ha proseguito negli anni il suo impegno nel Paese con progetti importanti quali la Metropolitana di Istanbul (26 chilometri e 16 stazioni) inaugurata ad agosto 2012, lo spettacolare Ponte sul Corno d'Oro (Haliç Bridge) in esercizio da febbraio 2014, e il nuovo terminal internazionale dell'Aeroporto di Milas-Bodrum, costruito in soli 15 mesi e in gestione ad opera della stessa Astaldi da maggio 2012. Oggi il Gruppo è impegnato nella realizzazione dell'Autostrada Gebze-Orhangazi-Izmir (oltre 400 chilometri) e sta portando avanti le attività di finanziamento propedeutiche all'avvio del contratto in concessione per la realizzazione e successiva gestione del Campus sanitario di Etlik ad Ankara (3.500 posti letto), che sarà uno dei complessi ospedalieri più grandi al mondo.-


© RIPRODUZIONE RISERVATA