Lavori Pubblici

Lupi: Incentivi e meno tasse per rilanciare le costruzioni

Meno tasse, semplificazioni e incentivi per il settore dell'edilizia e il comparto immobiliare. Così il ministro Maurizio Lupi delinea in un'intervista "ricetta" per rilanciare il mattone e l'indotto. "La leva fiscale ha dimostrato di funzionare bene - afferma -, penso ai bonus per chi acquista mobili o a quelli legati alle ristrutturazioni edilizie, e credo che sia fondamentale proseguire su questa strada in maniera ancora più decisa".
"Solo gli incentivi legati alle ristrutturazioni - prosegue - hanno mosso l'anno scorso qualcosa come 29 miliardi e portato nelle casse dello Stato 5 miliardi con l'Iva. La strategia che abbiamo adottato non deve fermarsi".
Dopo il decreto varato sulla casa ce ne sarà un altro: "ci sarà un decreto del Fare 2 che completerà il quadro. A novembre abbiamo varato il Plafond casa da 2 miliardi per i mutui attraverso Cassa depositi e prestiti, che ha dato nuova energia, ieri è stata affrontata
in maniera innovativa l'emergenza abitativa che crea tante tensioni sociali". Quanto alle prossime mosse il ministro anticipa "forti agevolazioni fiscali per le case invendute. E incentivi per il mercato delle permute. Due azioni in grado di rivitalizzare le compravendite". "Servono poi le semplificazioni per agevolare chi costruisce".


© RIPRODUZIONE RISERVATA