Lavori Pubblici

Cancellato appalto all'impresa Salcef, chiesti 100 milioni di risarcimento

Rischia di finire in tribunale la costruzione di un sistema di trasporti integrato tra la capitale del Mozambico Maputo e la città di Matola. Protagonista l'azienda italiana, Salcef Costruzioni Edili, che si è vista cancellare una commessa dal governo. Secondo un rapporto realizzato dal Cip, osservatorio indipendente locale, la Salcef ha accusato il governo di Maputo di aver impropriamente cancellato il progetto, realizzato come studio di fattibilità nel 2011 con la firma di un memorandum.

Nonostante questo il governo mozambicano ha successivamente fatto sapere che l'azienda non avrebbe dato garanzie finanziarie adeguate e avrebbe a questo punto riaffidato la commessa al suo partner pubblico Mozambique Rail Company, Cfm.

Salcef ha chiesto un risarcimento al governo di 100 milioni di euro e la restituzione di tutti i documenti relativi al progetto, si legge nel rapporto. Salcef opera da 60 anni nel settore delle costruzioni generali e ferroviarie, occupa circa 400 persone in Italia e 300 all'estero.


© RIPRODUZIONE RISERVATA