Lavori Pubblici

Duccio Astaldi confermato presidente di European International Contractors

M.Fr.

La nomina è stata designata da Ance e Agi. L'Eic rappresenta gli interessi dell'industria europea delle costruzioni, relativamente ai mercati extraeuropei

Secondo mandato per Duccio Astaldi alla presidenza dell'Eic - European International Contractors. L'associazione rappresenta gli interessi dell'industria europea delle costruzioni, relativamente ai mercati extraeuropei. La conferma della nomina alla guida dell'Eic, per un altro anno, è stata proposta e sostenuta dall'Ance (Associazione nazionale costruttori edili) e dall'Agi (Associazione imprese generali). La rielezione di Duccio Astaldi, avvenuta lo scorso 11 aprile a Belfast, ha raccolto l'unanimità dei votanti. Cosa che «dimostra - sottolinea un comunicato - «come il presidente abbia lavorato nell'interesse delle imprese europee favorendo l'obiettivo comune di portare le aziende del nostro paese a un livello sempre maggiore di competitività».

Duccio Astaldi è il terzo italiano ad assumere questa la carica. «Sono onorato della rinnovata fiducia che l'Assemblea ha votato all'unanimità, consapevole della responsabilità e del prestigio che questo ruolo prevede», ha commentato Astaldi all'atto della nomina. «La rielezione - ha aggiunto - è un grande stimolo a impegnarmi ancora di più per facilitare il business delle imprese europee sui mercati internazionali».

«Promuovere sempre più e sempre meglio l'iniziativa e il grande apporto di qualità e competenza tecnica che i costruttori europei sono in grado di offrire al più ampio contesto della domanda internazionale di infrastrutture». Sono state queste le priorità indicate da Astaldi all'atto di assumere il primo mandato, e che restano nell'agenda di Astaldi per un ulteriore anno di attività.

L'Eic è una associazione nata nel 1970, cui aderiscono le principali associazioni nazionali ed europee di settore, direttamente o indirettamente affiliate alla Fiec (Federazione Europea dell'Industria delle Costruzioni). L'organizzazione ha sede a Berlino e si occupa di tutte le questioni riguardanti le grandi opere fuori dal territorio Ue.

Duccio Astaldi ha 50 anni ed è membro del board di Eic dal 2008. È presidente del consiglio di gestione di Condotte d'Acqua, general contrator attivo in Italia e all'estero nelle settore delle grandi infrastrutture e dell'edilizia.

Il comunicato Ance Agi (link )


© RIPRODUZIONE RISERVATA