Lavori Pubblici

Napoli, 13,5 milioni per il restauro di Palazzo Penne

Via libera al finanziamento per il restauro e il recupero di una delle più belle testimonianze architettoniche del '400 a Napoli, Palazzo Penne, che sarà il primo edificio monumentale in tutta la Campania ad essere ristrutturato in maniera completamente ecosostenibile. Lo rende noto l'assessore ai Lavori Pubblici della Campania, Edoardo Cosenza.

«Grazie allo stanziamento di 13,5 milioni di euro di risorse regionali attinte dai fondi europei del Por-Fesr 2007-2013 per la sicurezza degli edifici sarà possibile attuare l'intervento di recupero dello storico e monumentale edificio che, datato 1406, rappresenta un rarissimo esempio a
Napoli di architettura civile del XV secolo» spiega Cosenza, sottolineando che Palazzo Penne «é strategico per la Regione Campania, essendo destinato a divenire sede operativa della Presidenza della Giunta per le attività di protezione civile, nonché sede dell'Arcadis». «Sarà la stessa Agenzia regionale per la Difesa del suolo - ricorda l'assessore - a seguire i lavori, essendo soggetto beneficiario del finanziamento ed ente attuatore dello stesso».

Entrando nello specifico Cosenza spiega le fasi dell'intervento: «Il progetto preliminare é già stato approvato dalla Soprintendenza con prescrizioni di cui si terrà integralmente conto nelle fasi successive. Si passerà ora alla redazione del progetto definitivo, che sarà poi posto a gara. Data l'assoluta rilevanza storico-artistica e architettonica dell'edificio, il piano prevede che vi sia un
recupero innovativo ed ecocompatibile dello stesso. In particolare, viene prestata attenzione sia alla componente strutturale (miglioramento del comportamento sismico con materiali e sistemi avanzati) che architettonica (tutela e conservazione del bene) e ambientale (compatibilità degli
impianti con l'architettura dell'edificio e contenimento energetico anche attraverso l'utilizzo di fonti
rinnovabili).


© RIPRODUZIONE RISERVATA