Lavori Pubblici

Ingv: «Serve un piano nazionale di messa in sicurezza sismica»

Un "piano nazionale" per rendere sicuri in chiave antisismica gli edifici pubblici, a partire dalle scuole, e le case private. E' l'auspicio di Stefano Gresta, presidente dell'Ingv, intervenuto oggi all'inaugurazione delle manifestazioni legate all''Anno Mercallianò a Napoli.
«Dai terremoti ci si difende costruendo edifici sicuri ed è possibile farlo», spiega Gresta,
sottolineando come «in chiave antisismica serve un piano che non può essere quello di qualche sindaco volenteroso, ma deve essere nazionale. Il presidente Renzi lo ha comunicato, speriamo riesca a trovare le risorse economiche e soprattutto che sia sostenuto in questo percorso».

Si tratterebbe, aggiunge Gresta, «di un intervento di grandissima portata che sarebbe anche volano per l'economia e per il settore dell'edilizia, che invece di costruire seconde o terze case si
potrebbe occupare di mettere in sicurezza edifici pubblici e le prime case».
Se da un lato Il presidente dell'Ingv auspica interventi sull'edilizia, dall'altro mette in guardia sulla necessita' di "prevenzione" dal punto di vista dell'assetto urbanistico: «Là dove in prossimità di un vulcano si è costruito - spiega - si deve intervenire dove possibile andando a migliorare l'assetto urbanistico, quindi vie di fuga piu' ampie e spazi più liberi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA